Sbandano con l'auto tornando dalla sagra: 4 ragazzi estratti dalle lamiere

Mercoledì 10 Luglio 2019
Alessio Marinato, il rapper 22 enne
CINTO CAOMAGGIORE
L'auto che sbanda quando mancava una manciata di minuti per arrivare a casa: quattro giovani finiscono in ospedale. Il bilancio è pesante dopo lo schianto di ieri notte a Cinto Caomaggiore: Alessio Marinato, rapper 22enne del posto, è ricoverato all'Angelo di Mestre in prognosi riservata.
Tutto è accaduto nel cuore della notte lungo via IV Novembre, la strada che da Settimo porta a Cinto. Il gruppo, composto da una barista residente ad Annone che guidava una Seat, il 22enne con altri due ragazzi e una ragazza aveva passato la festa alla sagra di Cinto Caomaggiore. Tutti erano quindi saliti sull'auto per accompagnare uno dei giovani a casa, nella frazione di Settimo. Sulla strada del ritorno è accaduto l'impressionante incidente. Erano le 3.05 quando l'auto con i quattro ragazzi, due dei quali minorenni, stava viaggiando verso il centro del paese. All'improvviso il veicolo ha perso aderenza, dopo una curva, sbandando e finendo la corsa contro un palo dell'illuminazione pubblica. Un botto devastante, con la Seat che si è accartocciata su se stessa e i quattro cintesi rimasti incastrati nell'abitacolo contorto. Sul posto si sono precipitati i Vigili del fuoco con il personale del Suem. Per i soccorritori non è stato facile liberare il gruppo. Il 22enne, che ha perso i sensi durante le operazioni di soccorso, era seduto davanti al posto del passeggero. Dietro a lui la ragazzina di 16 anni, anche lei incastrata. Per estrarli i vigili del fuoco hanno lavorato più di un'ora. Liberati dall'auto, tutti sono stati trasferiti al Pronto soccorso di Portogruaro. Per tre di loro fortunatamente niente di grave, anche se la minorenne ha riportato delle ferite ad un piede ma se la caverà. Ad avere la peggio il rapper che ha riportato un brutto politrauma, tanto che il personale sanitario ha deciso per il suo trasferimento all'ospedale di Mestre, dove si trova ora ricoverato in stato di coma.
La terribile notizia ha raggiunto nel cuore della notte anche i genitori, lei infermiera a San Vito e lui noto panificatore, che si trovavano in Sicilia per una breve vacanza. La coppia si è messa subito in viaggio per arrivare al capezzale del figlio. Tutto è ora al vaglio dei carabinieri di Portogruaro che stanno vagliando cause e responsabilità. «Erano tutti alla festa del paese - spiega il sindaco di Cinto, Gianluca Falcomer -. Alla ragazza che guidava avevano offerto un cocktail, ma aveva declinato proprio perchè doveva mettersi alla guida. Sono vicino alla famiglia del rapper. Spero davvero possa rimettersi al più presto».
Marco Corazza Ultimo aggiornamento: 21:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA