«Odore nauseabondo dall'allevamento di lombrichi»

Giovedì 27 Giugno 2019
4
CAMPAGNA LUPIA - «Un odore nauseabondo non ci lascia scampo, dobbiamo tenere tutto chiuso e comunque penetra dentro le nostre aziende e le case, l'aria è irrespirabile fin dal primo mattino e provoca anche problemi respiratori». Lo segnalano alcuni titolari di aziende e residenti di Lughetto di Campagna Lupia (nella strada verso Sambruson), circa una ventina di persone, che hanno firmato una petizione e si sono rivolti all'avvocato Stefano Marrone che ha preso in carico la questione. 
 
«Da quasi due mesi qui vicino ha aperto un'azienda di lombricoltura racconta il titolare di un'impresa di trasporti -. Con l'arrivo del caldo sentiamo un odore sgradevole ed acre che rende l'aria irrespirabile. Non sappiamo da cosa sia provocato, forse è materiale organico di scarto ma la situazione è ormai insostenibile». 
E la cosa non pare limitarsi al fastidio provocato dall'odore: «Già due persone, tra cui un mio parente - rivela un altro imprenditore della zona -, si sono rivolte al Pronto soccorso lamentando problemi respiratori e pizzicori». La petizione è stata consegnata a tutti gli enti competenti e così sono scattati i controlli da parte dei Carabinieri di Campagna Lupia e dei Vigili di Dolo. «Dopo i controlli le forze dell'ordine, constatando il forte odore e sentendo tutti i firmatari della petizione, hanno fatto partire due esposti spiega il titolare dell'azienda di trasporti -. Sono state chiamate a fare delle verifiche anche l'Arpav e l'Ulss». (g.bort.) © RIPRODUZIONE RISERVATA