Domenica 2 Giugno 2019, 14:50

​Faccia a faccia col cinghiale: «Mi ha caricato, era grosso»

PER APPROFONDIRE: caricato, cinghiale, treviso
​​Faccia a faccia col cinghiale: «Mi ha caricato, era grosso»
REVINE LAGO - Va a fare due passi dietro casa con il cane e si ritrova faccia a faccia con un cinghiale. Ma fortuna ha voluto che l'animale giunto caricando a un paio di metri dal laghese, abbia poi cambiato direzione. È accaduto ieri mattina sulla montagna che si trova alle spalle dell'abitato di Lago. Gian Pietro Carlet era uscito di casa con il suo fedele cane Toby. Si erano diretti nel vicino boschetto, approfittando della giornata di sole e per vedere se i primi funghi potevano essere spuntati. Con sé aveva solo un piccolo bastone. «Con Toby racconta Carlet ho imboccato il sentiero che si inerpica nel bosco. Mi precedeva di una decina di metri, ma dopo una curva l'ho perso di vista.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
​Faccia a faccia col cinghiale: «Mi ha caricato, era grosso»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 6 commenti presenti
2019-06-02 17:04:26
Se uno va con un bastone lungo a punta metallica aguzza coperta da tappo di gomma estraibile alla bisogna, rischia la galera.A quando un poco di politically SKorrect pure per selezione cinghiali? Dice la maga che legge la mano ad un volontario :"Mmmmm devo essere sincera con te...verrai braccato, perforato, tagliato a pezzi, macinato e messo sulle braci..""Urka, mi son dimenticato di togliermi i guanti di pelle di cinghiale!.Ormai non la capisce piu' nessuno o inorridisce.Pure la barzelletta non deve offendere le poarete bestiole.