Autonomia, resa dei conti. Stefani: «Al prossimo Cdm risposta a Regioni»

Lunedì 13 Maggio 2019
Il ministro veneto per gli Affari Regionali e l'Autonomia Erika Stefani
49
Autonomia, pare che sia in arrivo una resa dei conti, almeno a quanto si legge nella nota del ministro veneto per gli Affari Regionali e l'Autonomia Erika Stefani: «Io sono pronta. Ho già illustrato a Conte le intese come mi era stato chiesto. L'autonomia è nel contratto di governo per questo il prossimo Consiglio dei Ministri sarà la sede opportuna per dare una risposta alle Regioni e chi è contrario se ne assumerà la responsabilità». 

«Il lavoro serio e costruttivo fatto in tutti questi mesi non può essere ridotto a sterile polemica», aggiunge il ministro Stefani. «L'autonomia non è una deriva, ma un'ottima soluzione per avvicinare le scelte ai cittadini garantendo servizi a tutti tagliando finalmente gli sprechi. La richiesta di Autonomia è un diritto delle regioni previsto dalla Costituzione. Si deve smettere di creare allarmismi e di formulare accuse su fatti che non esistono. La coesione nazionale, la struttura finanziaria economica dello Stato, la salvaguardia e il rispetto di tutte le regioni - da Nord a Sud - sono i saldi e inviolabili principi che hanno ispirato il mio lavoro. È assurdo - conclude la titolare degli Affari Regionali e dell'Autonomia - ricordare che tutti questi principi sono in Costituzione e né noi della Lega né i Cinque Stelle possono cambiarli».
Ultimo aggiornamento: 17:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA