Lunedì 13 Maggio 2019, 09:18

Rientro degli emigranti veneti dall'estero: la Regione paga le spese a chi torna

PER APPROFONDIRE: emigrati, pagamento, regione, rientro, spese, veneto
Rientro degli emigranti veneti dall'estero: la Regione paga le spese a chi torna

di Angela Pederiva

Concludendo gli stati generali dell'emigrazione veneta nel mondo, nell'ottobre scorso l'assessore Manuela Lanzarin aveva dato l'annuncio: «Dal 2019 al 2021 la Regione metterà a disposizione 450.000 euro del proprio bilancio per queste iniziative». Quelle cioè riguardanti «l'altro Veneto», una nazione virtuale che conta 5 milioni di corregionali e oriundi residenti all'estero, eredità di un fenomeno storico-sociale che fra il diciannovesimo e il ventesimo secolo vide la registrazione di 3,2 milioni di espatri. Misure che in questi giorni stanno prendendo forma attraverso le delibere appena pubblicate sul Bur, che prevedono solo per quest'anno un pacchetto da 390.000 euro, fra cui spiccano i 50.000 destinati al ritorno nella terra di origine degli emigranti e dei loro discendenti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rientro degli emigranti veneti dall'estero: la Regione paga le spese a chi torna
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 8 commenti presenti
2019-05-13 12:01:35
Non mi è chiaro a che cosa serva questa spesa. Ovviamente sono voti ma, questi che rientrano, poi rimangono qui, vengono in vacanza, vengono per votare... Comunque bruscolini rispetto ai 14 milioni di euro spesi inutilmente per il referendum sull'autonomia.
2019-05-13 10:38:40
Siccome la regione e' un'ente inutile, allora non sa piu' come fare per sperperare il denaro. I piu' danneggiati sono sempre gli italiani che qui lavorano onestamente
2019-05-13 10:35:48
Soldi sprecati.