Scuola elementare, abolite note sul registro e sanzioni come l'espulsione

PER APPROFONDIRE: elementari, note, registro, sanzioni, scuola
Alle elementari addio alle note sul registro: abolite anche sospensioni ed espulsioni
Addio note sul registro per i bambini della scuola elementare, la maestra non potrà più metterle. E con le note vengono abolite anche sospensioni ed espulsioni. A deciderlo è un emendamento, approvato alla Camera, al disegno di legge per l'introduzione dell'insegnamento dell'educazione civica nelle scuole con cui è stato abrogato un regio decreto del 1928 che prevedeva queste punizioni.


Il decreto del 1928 prevedeva che “si possono usare, secondo la gravità delle mancanze, i seguenti mezzi disciplinari: ammonizione; censura notata sul registro con comunicazione scritta ai genitori, che la debbono restituire vistata; sospensione dalla scuola, da uno a dieci giorni di lezione; esclusione dagli scrutini o dagli esami della prima sessione; espulsione dalla scuola con la perdita dell'anno scolastico”.
D'ora in poi, allora, che mezzi avranno a disposizione gli insegnanti per educare o punire i ragazzi svogliati o maleducati? In base alla nuova legge, in discussione alla Camera, verrà rafforzata la collaborazione con le famiglie: il Patto educativo di corresponsabilità, oggi previsto solo alle scuole medie e superiori, viene esteso anche alle elementari.





 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 2 Maggio 2019, 14:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scuola elementare, abolite note sul registro e sanzioni come l'espulsione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 35 commenti presenti
2019-05-02 21:34:37
Ancora una volta chi non capisce nulla di scuola dà ordini assurdi a chi ne capisce. Sono però gli stessi che, per esempio, per un kmh in più multano e reprimono alla grande. E' differente perché si tratta di adulti? Ma anche i bambini hanno bisogno di chi ponga loro dei limiti, anzi, ne hanno più bisogno degli adulti. Poveri insegnanti, trattati sempre peggio.
2019-05-02 21:01:49
Siamo alla disfatta completa. I giovani sono il futuro dell'Italia, vedrete che con queste regole la pensione pagata da loro ve la sognate . A chi è venuta questa brillante idea, giusto per sapere a chi dare il mio voto in futuro
2019-05-02 20:56:38
Sbagliatissimo. Di male in peggio. La scuola dev'essere scuola, anche di vita. Poveri ragazzi, mille attenzioni ora ma poi, quando saranno cresciuti, come affronteranno le difficoltà, come supereranno le sconfitte?
2019-05-02 19:44:39
Evviva altra dose di buonismo, poi ci stupiamo delle baby gang o dei genitori che menano agli insegnanti, si vede come funziona il "patto educativo".
2019-05-02 19:28:25
POLITICANTIIIII...se pensate di RISOLVERE IL TUTTO...con il PATTO EDUCATIVO..... NON HO PAROLE per descrivere le VOSTRE insensate SCELTE !!