Le guardie zoofile hanno salvato delle colombe utilizzate in riti pasquali

Martedì 23 Aprile 2019 di Vittorino Bernardi
1
SCHIO - La secolare tradizione del lancio di colombe a conclusione delle cerimonie religiose della Santa Pasqua è un atto di crudeltà verso gli animali? Forse, per il rammarico di cattolici praticanti e la gioia degli animalisti che nei giorni scorsi hanno attivato il nucleo delle guardie zoofile Enpa di Vicenza. Ricevute varie segnalazioni sul lancio di colombe bianche durante riti religiosi a Schio, Malo e altri Comuni dell'Alto Vicentino gli agenti sono entrati in azione per salvare le colombe che dopo i lanci si smarrirebbero nel territorio. Grazie alla mobilitazione di più cittadini l’Enpa territoriale ha recuperato alcune colombe che vagavano disperse: l’ultima, allo stremo e incapace di alzarsi in volo è stata salvata luendì 22 aprile da una guardia zoofila nella centrale piazza Garibaldi. Deciso è il commento di Renzo Rizzi, capo del nucleo guardie zoofile. «Nulla contro le tradizioni se queste rispettano le leggi e i regolamenti che tutelano gli animali, ma in questo caso non è stato così e quindi da ora vigileremo perché fatti analoghi non si verifichino più». L’Enpa Thiene-Schio, oltre il particolare episodio delle colombe, invita i cittadini dell’Alto Vicentino a segnalare sulla pagina Facebook abbandoni e gesti violenti sugli animali, domestici e non. © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci