Venerdì 19 Aprile 2019, 10:39

Baby gang, tutti a fare foto e video ma nessuno ha dato l'allarme

PER APPROFONDIRE: baby gang, venezia
​Baby gang, tutti a fare foto e video  ma nessuno che abbia dato l'allarme
VENEZIA - Mentre sabato 6 aprile in campo San Giacometo la violenza del branco della baby gang raggiungeva il suo apice, lasciando in eredità ad un ventenne di Mestre la frattura di una parte della spina dorsale (con prognosi di 120 giorni) e un possibile futuro in sedia a rotelle, nessuno usava i telefoni cellulare come sarebbe stato lecito aspettarsi.  Se in tanti avevano acceso la camera del propri smartphone, nessuno invece aveva digitato il numero del pronto intervento. In Questura infatti non sono arrivate richieste d'aiuto. È bastato far scorrere il registro della chiamate ricevute quella sera dal 113 per rendersi conto che nessuno aveva chiamato richiedendo una volante a San Giacometo. Lì dove in venti - tra i 13 e 19 anni - si stavano accanendo su sei ventenni, tra cui due ragazze, che avevano passato la sera di sabato in quel campo ai piedi di Rialto diventato il cuore della movida in centro
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Baby gang, tutti a fare foto e video ma nessuno ha dato l'allarme
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-04-19 13:36:44
ma c'erano dei poliziotti li presenti. chi avrebbero dovuto chiamare???
2019-04-19 15:44:59
No. Scriveva caso....
2019-04-19 11:37:31
Comprensibile senso di vergogna nei confronti dei serenissimi, loro sì che hanno scontato il carcere per il loro principio, gli altri si sono ridotti come il resto d'Italia, stop.
2019-04-19 21:15:22
la cosa ancora peggiore da vedere, oltre la gente che preferisce riprendere la scena col cellulare, sono i 2 poliziotti in fianco che restano ad osservare senza aiutare le vittime dell'aggressione, spero siano orgogliosi del loro operato...
2019-04-19 13:01:46
Gent.Roberto,concordo con il suo commento sui giudici e magistrati i quali devono seguire le regole di come la legge le IMPONE. Leggi fatte da ministri e parlamentari vari eletti da noi,non dai marziani.Esempio pratico è il berlusconismo che ha fatto leggi ad personam stravotato da noi cittadini.Perciò come continuo a dire,ogni popolo ha il re che si merita e se lo goda.