Edilizia scolastica: ok a finanziamenti Cassa depositi e prestiti

Mercoledì 17 Aprile 2019

Trieste, 17 apr - I finanziamenti regionali destinatiall'edilizia scolastica verranno attivati attraverso la stipuladi un mutuo con la Cassa depositi e prestiti (Cdp), a seguito dispecifici atti concretamente portati avanti dall'attualeAmministrazione regionale.

Questa la replica fornita oggi a Trieste in sede di Consiglioregionale dall'assessore a Infrastrutture e territorio, per contodella collega con delega a Finanze e patrimonio, aun'interrogazione a risposta immediata presentata da unconsigliere di minoranza.

Come spiegato all'Aula, con la nuova legislatura, dopo che nellaprecedente erano state prodotte delle semplici manifestazioni diintenti, si è provveduto da subito ad avviare il percorsolegislativo per l'utilizzo di questo strumento di debito: inassenza di una norma per poter ricorrere ai finanziamenti dellaBanca europea per gli investimenti (Bei), oltre che della Cassadepositi e prestiti (Cdp), in passato tali spese erano rimasteinfatti in uno stato meramente valutativo, senza trovare alcunacollocazione nel bilancio regionale.

Creato questo essenziale supporto legislativo, si è potutoriavviare il confronto con la Bei per verificare le tipologie diinterventi previsti in bilancio con la copertura tramiteindebitamento e che possedessero le caratteristiche per ilfinanziamento. Lo strumento offerto dalla Banca europea, infatti,richiede delle attenzioni particolari in termini di monitoraggiodella spesa che mal si adattano a degli interventi distribuititra più soggetti attuatori.

Dopo aver operato quindi le opportune valutazioni, nei prossimigiorni sarà sottoposta alla Giunta regionale una delibera sulladistribuzione delle spese di investimento, aventi coperturafinanziaria nel ricorso all'indebitamento, da attivarerispettivamente tramite mutuo acceso presso la Bei e presso laCdp, e l'autorizzazione ad avviare il procedimento per l'aperturadella specifica linea di credito con i due Istituti finanziatori.

Nell'ambito di questa delibera, come è stato ribadito alConsiglio, una parte degli investimenti da attuare tramitericorso al mercato finanziario, nella fattispecie con la Cdp,verrà riservata proprio all'edilizia scolastica.ARC/GG/dfd

© RIPRODUZIONE RISERVATA