Inps, Tridico: «Giù l'orario di lavoro per aumentare l'occupazione»

PER APPROFONDIRE: inps, lavoro, orario, pasquale tridiico
Inps, il presidente Tridico: «Ridurre l'orario di lavoro per aumentare l'occupazione»
Lavorare meno ore per aumentare il numero di chi lavora. La riduzione dell'orario di lavoro torna nel dibattito pubblico: il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico si è detto convinto dell'utilità di una riduzione dei tempi di lavoro a parità di salario come «leva» per ridistribuire la ricchezza e aumentare l'occupazione. Impossibile non ripensare allo slogan «lavorare meno, lavorare tutti».

L'occasione è stata l'apertura del Master in Economia pubblica per la quale Tridico ha tenuto una lezione inaugurale dal titolo «Le diseguaglianze nel capitalismo finanziario».

 


«Siamo fermi in Italia all'ultima riduzione di orario del '69-70 - ha detto - non ci sono riduzioni da 50 anni invece andrebbe fatta. Gli incrementi di produttività vanno distribuiti o con salario o con un aumento del tempo libero». Tridico ha ribadito la necessità dell'introduzione di un salario minimo che si accompagni alla contrattazione collettiva ma ha anche sottolineato la necessità di «affrontare» la questione della mobilità dei capitali riducendola «soprattutto in funzione antidumping».

L'obiettivo in generale dovrebbe essere la riduzione della disuguaglianza poiché non solo in questi anni è molto aumentata ma è anche negativa per la crescita dell'economia. La concentrazione della ricchezza nelle mani di pochi - ha spiegato - non fa crescere i consumi dato che per la fascia più ricca della popolazione la propensione al consumo è più bassa rispetto a quella che ha meno risorse. L' Inps intanto ha fatto sapere che nei primi tre mesi del 2019 sono state accolte 114.000 domande di pensione di vecchiaia ed anticipata, comprese quelle con la cosiddetta quota 100 (almeno 62 anni di età e 38 di contributi), con un incremento rispetto all'analogo periodo del 2018 di oltre il 14%.

«I dati sulla liquidazione delle pensioni nel primo trimestre 2019 - sottolinea l'Istituto - smentiscono quanto ventilato da alcuni organi di stampa su una presunta precedenza assegnata alle domande di Quota 100 e confermano che l'impegno dell' Inps nella liquidazione delle pratiche di pensione abbraccia sia le ordinarie¯ pratiche di vecchiaia ed anticipata, sia le pratiche di »pensione quota 100«. L' Inps ha voluto ribadire anche che il recupero della perequazione sull'inflazione indebitamente applicata nei primi tre mesi dell'anno per i trattamenti pensionistici superiori a tre volte il minimo (1.522 euro) sarà fatto nei prossimi mesi. »Questo conguaglio - chiarisce - non è ancora effettuato in ragione del sovrapporsi di elaborazioni massive relative all'attuazione delle riforme legate al decreto legge 4 del 2019, in particolare alle operazioni legate a pensione «quota 100» ed al reddito e pensione di cittadinanza.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 10 Aprile 2019, 20:47






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Inps, Tridico: «Giù l'orario di lavoro per aumentare l'occupazione»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-04-11 09:52:56
Per me e'un'ideona. Facciamo cosi': a parita'di retribuzione, da domani io sto a casa ed un altro va a lavorare al posto mio. Ottimo! Grande!!!
2019-04-11 09:36:06
finalmente una buona idea, vecchia ma ottima, cosi si vincono le elezioni, avanti così 5 stelle, una proposta cosi ai padroni leghisti certo non piace...ehehe
2019-04-11 07:03:07
Basterebbe tornare alle 8 ore...e a turni stabiliti e non chiamate anche in giorno libero o periodo di vacanza...ed eventualmente tutti gli straordinari pagati e pure regolarmente.Invece a volte il vacanzato mentre finalmente che si riposa , riceve sms: c'e' una improvvisa commessa da evadere in una settimana,ai committenti frega niente di Natale, Pasqua , Ferragosto... chi non vuole, sappia che abbiamo una montagna di domande di disoccupati pure esperti che fanno la fila.
2019-04-11 06:43:06
in fondo una riduzione è un po' un aumento. lo dico 3 volte per sottolignearlo, come disse un tavolino ad una sedia una volta.
2019-04-10 22:24:05
Caro Tridico e gia stato provato in Francia e si e risolto con un sonoro fallimento, le imprese se ne andavano se tutto andava bene all estero. Non sarebbe meglio puntare invece dell assistenzialismo di questo governo, a piu investimenti per le imprese, per la ricerca ecc.... avremmo meno disoccupazione e piu lavoro. Ma forse a questo governo interessa piu il reddito di cittadinanza e la legge 100 che portano meno sviluppo ma piu voti.