Filo spinato ad altezza d'uomo sul sentiero, due ciclisti rischiano la vita: è allarme

Martedì 9 Aprile 2019 di Vittorino Bernardi
65

SCHIO - A distanza di 10 mesi è tornato l‘incubo del filo spinato teso da ignoti delinquenti tra due alberi lungo un sentiero nei boschi nella località montana Cerbaro di Tretto, frequentato da ciclisti e appassionai di moto. Teso all’altezza del collo il filo spinato può rivelarsi una trappola mortale per chi si imbatte.
 

Hanno rischiato grosso i due amici di Schio L. P. e C. C. che domenica in escursione in mountain bike hanno notato all’ultimo metro la trappola. Passato lo spavento hanno girato un video che postato sulla pagina Facebook “Tretto emozioni da vivere” è ormai virale. Tolto il filo spinato e messo in sicurezza il sentiero i due hanno così commentato. «Ecco, qualche bastardo ha pensato di tiare il filo spinato sul Cerbaro, complimenti! Scampato pericolo per miracolo: del filo spinato all'altezza del collo può arrivare anche ad uccidere. Pazzesco». I due episodi dello scorso anno hanno prodotto altrettante denunce contro ignoti, senza risultato sull'identità dell'autore. La mano che ha teso domenica il filo spinato potrebbe essere la stessa dello scorso giugno.

 

Ultimo aggiornamento: 18 Aprile, 16:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci