Terrore sul bus, profugo minaccia: «Non avete ancora visto niente»

PER APPROFONDIRE: bus, jesolo, minaccia, profugo, terrore
Terrore sul bus, profugo minaccia:  ​«Non avete ancora visto niente»
JESOLO - «Non avete ancora visto niente ma la cosa peggiore sta per venire. Aspettare e vedere»: a scrivere questo commento su Facebook in merito all'attentato sull'autobus di una settimana fa nel milanese è un richiedente asilo di Jesolo. Parole che hanno fatto scattare una perquisizione eseguita dalla Digos su disposizione del procuratore capo di Venezia Bruno Cherchi, che coordina i pm antiterrorismo. Al momento l'uomo non è stato indagato in attesa della conclusione degli accertamenti ma non viene escluso che possa perdere lo status di richiedente asilo. È infatti ospite da un anno, insieme ad un centinaio di persone, nella struttura che la Croce Rossa ha attivato a Jesolo. Al centro delle verifiche, in particolare, il fatto che il migrante possa avere o meno contatti con gruppi radicali. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 26 Marzo 2019, 11:20






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Terrore sul bus, profugo minaccia: «Non avete ancora visto niente»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 54 commenti presenti
2019-03-26 19:37:53
via via via
2019-03-26 19:17:07
li avete mai visti? spiaggia privata, con sdraio e telefonino sempre connesso e se non piace più si preleva quello di chi sta prendendo il sole nella spiaggia pubblica, come successo a 2 ragazzi l estate scorsa e quando è stato rintracciato all interno della struttura della croce rossa, alle forze dell ordine non è stato permesso recuperare lo smartphone dei derubati (tra l altro derubati anche delle chiavi dell auto)
2019-03-26 19:05:46
li avete mai visti? spiaggia privata, con sdraio e telefonino sempre connesso e se non piace più si preleva quello di chi sta prendendo il sole nella spiaggia pubblica, come successo a 2 ragazzi l estate scorsa e quando è stato rintracciato all interno della struttura della croce rossa, alle forze dell ordine non è stato permesso recuperare lo smartphone dei derubati (tra l altro derubati anche delle chiavi dell auto)
2019-03-26 18:45:58
Fuori dall'Europa subito.
2019-03-27 06:39:55
Il Regno Unito ci sta provando.