Tragedia nella notte: 31enne in bici travolto e ucciso da una vettura /Foto

Tragedia nella notte: 31enne in bici travolto e ucciso da una vettura
SAN MARTINO DI LUPARI - Tragedia nella notte del 23 marzo, intorno all'una e mezza a San Martino di Lupari. Un ciclista è morto dopo essere stato travolto da un'auto. Secondo una prima ricostruzione la vittima, Marian Sorina Tanasa, romeno 31enne romeno residente in paese, era in sella ad una mountain bike nera e gialla e stava attraversando la carreggiata quando è sopraggiunta la vettura che l'ha investita. Alla guida di una Peugeot 308 L. D,, nato nel 1990, e residente anche lui a S. Martino di Lupari. I rilievi sono stati eseguiti da Carabinieri Stazione San Martino di Lupari. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 23 Marzo 2019, 08:48






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tragedia nella notte: 31enne in bici travolto e ucciso da una vettura /Foto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 32 commenti presenti
2019-03-24 10:37:41
A me ha colpito molto la foto. Mi sono domandata (interiormente) che razza di vita abbia fatto una persona che dimostra venti anni di più rispetto alla sua reale età anagrafica. Non avevo voglia di fare i soliti discorsi sul fatto che spesso (di notte più che mai) i ciclisti sono un pericolo per se stessi e per gli altri. Non indossano il giubbotto catarifrangente (che d'altra parte non è obbligatorio). Spesso usano cuffiette o telefono (e sarebbero perseguibili per il codice della strada). Transitano in piste non ciclabili (anche in loro presenza e parallele). Delle volte sono anche ubriachi (ieri me se stava entrando uno sotto il cofano spuntando improvvisamente da sinistra ma siccome io a Treviso, tra le mura, non faccio più di 30 km orari, non è finita in tragedia.) La verità è che ci vorrebbe una patente anche per i velocipedi ed un maggior controllo delle autorità competenti.
2019-03-24 13:57:50
Grazie per aver replicato, ed era intuibile il suo atteggiamento, il distrattamente era relativo alla nostra fretta, anch'io mi sono trovato in rotatoria contromano ed è andata bene lo stesso. A riguardo della foto, non posso esprimere il mio primo pensiero, perchè andrei fuori tema ancor più di lei, questo penso ci renda un po' simili, salviamo quindi quello che più ci rappresenta e domattina in Restera, buona domenica.
2019-03-24 18:46:18
Sul giubbotto catarifrangente, fuori dai centri urbani, per il ciclista è obbligatorio.
2019-03-25 09:22:30
Sapessi quanti ne vedo senza. Io vivo in campagna
2019-03-25 20:52:46
Credo che non sia una novità per nessuno, anche se l'obbligo permane.