Bus dirottato a Milano, il papà del bambino che ha dato l'allarme: «Ora cittadinanza italiana per mio figlio»

PER APPROFONDIRE: attentato, autobus, bambini, milano
Bus dirottato a Milano, il papà del bambino che ha dato l'allarme: «Ora cittadinanza italiana per mio figlio»
Vorrebbe la cittadinanza italiana per suo figlio il papà di Ramy, il 13enne che ieri, sul bus sequestrato dall'autista, è riuscito a dare l'allarme nascondendo il suo telefono e chiamando il 112. «Mio figlio ha fatto il suo dovere, sarebbe bello se ora ottenesse la cittadinanza italiana», dice Khalid Shehata.

Bus dirottato a Milano, caccia al video in cui l'autista Sy annunciava l'attentato
Bus dirottato, Rahmi eroe a 13 anni: «Ho nascosto il telefonino per dare l'allarme»

«Siamo egiziani, sono arrivato in Italia nel 2001, mio figlio è nato qui nel 2005 ma siamo ancora in attesa di un documento ufficiale. Vorremmo tanto restare in questo Paese. Quando ieri l'ho incontrato l'ho abbracciato forte».

 
 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 21 Marzo 2019, 12:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bus dirottato a Milano, il papà del bambino che ha dato l'allarme: «Ora cittadinanza italiana per mio figlio»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2019-03-21 20:07:12
Poro gramo...
2019-03-21 19:10:26
per la cittadinanza c'è una legge ben precisa e va rispettata. e comunque credo che quella telefonata l'avrebbe fatta chiunque di quei ragazzi se avesse avuto il telefono. in quel pulman di eroi non ce n'è uno soltanto.
2019-03-21 18:42:44
... ogni albero alla sua foresta. ad ogni foresta il suo albero.. c'è di mezzo la selezione .. italiani si nasce da italiani di sangue e basta.. il resto sono balle amministrative. convenzioni di comodo. la terra è di tutti è vero. ma ognuno la sua.. non c'è più balla dell'integrazione.. essa sempre violenta distruzione di una delle due identità. è semplicemente disgregazione. la storia lo dice, popoli scomparsi lo dicono, civiltà distrutte o meticciate lo dicono.. la foresta lo dice.. ma chi mai ascolterà la voce della razzista foresta..
2019-03-21 17:24:33
Solo la cittadinanza italiana? DI PIU'.
2019-03-21 17:16:15
La legge italiana prevede da sempre che chi e' nato in Italia da cittadini stranieri ARRIVATO A 18 anni (cioe' quando e' in grado di decidere legalmente da solo) puo' prendere la cittadinanza. Basta chiederla. Il legislatore nella sua saggezza pensava che diventato adulto un ragazzo potesse avere il diritto di scegliere in quale patria vivere. Magari tra 5 anni l'Egitto potrebbe essere un paese migliore dell'italia