Autista senegalese dirotta scuolabus con 51 ragazzi e gli dà fuoco: «Basta morti in mare, faccio una strage» /Foto /Video

PER APPROFONDIRE: autista, autobus, fuoco, milano
Autista senegalese dirotta scuolabus con 51 ragazzi e gli dà fuoco: «Basta morti in mare, faccio una strage» /Foto /Video
MILANO - Attentato terroristico a Milano sventato per un pelo dal coraggio di ragazzi e dei carabinieri. Un autista senegalese di 47 anni, cittadino italiano dal 2004, ha dirottato e appiccato il fuoco allo scuolabus che conduceva, a bordo del quale c'erano 51 ragazzini di una scuola media, versando benzina all'interno del mezzo, forse dopo averli legati sotto minaccia di un coltello (VIDEO). Il senegalese aveva progettato un attentato kamikaze: avrebbe annunciato di volersi uccidere insieme alle sue vittime e avrebbe gridato: «Basta con i morti nel Mediterraneo, vado a Linate e faccio una strage. Nessuno esce vivo di qui». A bordo aveva caricato diverse taniche di benzina, e dirottato il bus verso l'aeroporto di LinateDodici bambini e due adulti sono all'ospedale. I ragazzi sono tutti in codice verde, solo un adulto è in codice giallo.

A salvare la scolaresca è stato un ragazzino, che ha chiamato i carabinieri col proprio cellulare (LEGGI), che aveva nascosto all'attentatore. I carabinieri sono arrivati, hanno intimato al senegalese di fermarsi, lui ha proseguito. La Punto dei carabinieri ha inseguito e speronato il pullman per costringerlo a fermarsi. Il viaggio del terrore dei 51 studenti della scuola media Vailati di Crema sequestrati da Ousseynou Sy è durato poco meno di 40 minuti.


LEGGI ANCHE Trump jr fa ironia: «Perché non accogliere persone come lui?»
LEGGI ANCHE Salvini: «L'autista è una bestia ignorante»

Il senegalese, Ousseynou Sy, arrestato, ha gravi precedenti penali per guida in stato di ebbrezza e per violenza sessuale su un minore, eppure si trovava alla guida di uno scuolabus. Lo mette in rilievo Matteo Salvini, ministro dell'Interno:  «Un senegalese con cittadinanza italiana al volante di uno scuolabus, con precedenti per guida in stato di ebbrezza e violenza sessuale, ha dirottato il mezzo e infine gli ha dato fuoco. È successo in provincia di Milano. L'uomo è stato arrestato. In questo momento le Forze dell'Ordine stanno perquisendo la sua abitazione. Voglio vederci chiaro: perché una persona con simili precedenti guidava un pullman per il trasporto di ragazzini?».

STRAGE, SEQUESTO E AGGRAVANTE TERRORISMO
«Il fascicolo è stato aperto per strage e sequestro di persona, con l'aggravante del terrorismo». Sono questi i reati di cui, spiega il procuratore di Milano Francesco Greco, deve rispondere 
Ousseynou Sy, l'autista 47enne di origini senegalesi che ha dirottato a San Donato Milanese un bus con bordo 51 studenti di una scuola media di Crema, tutti salvi. Per lui l'accusa, da quanto trapela, è anche di incendio e resistenza. Una tentata strage per «fermare le morti nel Mediterraneo» avrebbe farfugliato l'autista fermato dopo un blitz dei carabinieri.  

«È stato un miracolo, poteva essere una strage, sono stati eccezionali i carabinieri sia a bloccarlo che a tirare fuori tutti i bambini»: lo ha detto il procuratore di Milano Francesco Greco, dopo essersi recato sulla Paullese dove il pullman è stato sequestrato e incendiato. Greco ha precisato che Ousseynou Sy è stato fermato per strage e sequestro di persona: «Volevamo interrogarlo subito ma ha delle ustioni a un braccio».


LEGGI ANCHE Le chiamate disperate dal bus: «Mamma l'autista ci uccide tutti»
LEGGI ANCHE Bus dirottato a Milano, l'autista ha precedenti per abuso su minore e guida da ubriaco

LE VIDEO TESTIMONIANZE
Uno dei bambini: «L'autista urlava che la colpa è di Di Maio e di Salvini»
I carabinieri: «Appiccato il fuoco con ancora gli studenti a bordo»
Un testimone: «I ragazzini piangevano e urlavano»
 
 
 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 20 Marzo 2019, 12:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Autista senegalese dirotta scuolabus con 51 ragazzi e gli dà fuoco: «Basta morti in mare, faccio una strage» /Foto /Video
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 154 commenti presenti
2019-03-20 14:23:58
Gravi precedenti penali per guida in stato di ebbrezza e per violenza sessuale . Sarebbe doveroso scoprire chi gli ha permesso di guidare lo scuolabus ...
2019-03-20 16:38:32
Io sono sicuro di beccarmi una manciata di pollici verso, ma: Dal 11/6/2001 al 17/5/2006, governo Berlusconi II e III. Ministri dell'interno Scaiola e Pisanu, entrambi di Forza Italia. Poi parentesi col governo Prodi II (Amato), e poi di nuovo Berlusconi IV con Maroni ministro dell'interno. Maroni è quello che ha firmato il decreto che nel 2002 ha regolarizzato più di 200.000 immigrati. La Boldrini, a parte tutte la cavolate che ha detto, è stata solo presidente della Camera, ovvero senza nessun potere di legge oltre al controllo delle sedute. Che ci sia questa nube fetida di criminali lo vedo importati è sotto gli occhi di tutti, e mi chiedo perchè in 30 anni a questa parte (a partire dai 50.000 Albanesi che arrivarono nel 1991) NESSUNO abbia fatto niente per buttarli fuori se e quando necessario.
2019-03-20 20:26:42
Da narrazione che ho sentito in Tv fatta dall'ufficiale dei Carabinieri dice che il pulmino e' stato bloccato da un'auto dei CC davanti e da dietro con un'altra auto i carabinieri hanno sfondati con lo sfollagente i vetri della porta posteriore riuscendo ad aprirla e incominciando a far scendere i ragazzi. Udite udite: a quel punto, dice l'ufficiale, il malvivente con l'accendino ha dato fuoco al mezzo. Quindi i carabinieri dopo esser entrati nel mezzo non hanno ritenuto di eliminare il pericolo sparando ma lasciando che il malvivente, con tutta la sua calma si trasformi in "Nerone". Poi ho notato che il malvivente quando i carabinieri lo portano via ha una coperta che gli copre il volto, forse perche' avevano timore di ledere la privacy del lestofante? Robe turche! Solo in Italia succedono queste cose. In un altro paese piu' civile del nostro non si sarebbero comportati come ci siamo comportati noi. Negli USA la prima cosa che avrebbero fatto sarebbe stata quella di annientare il malvivente con un colpo ben piazzato per garantire la sicurezza dei bambini. Qui non c'e' questa sensibilizzazione, qui abbiamo i diritti umani per i delinquenti.
2019-03-20 13:52:51
ma che siamo tutti matti? affidare la guida di uno scuolabus (con 50 bambini) a uno che a malapena potrebbe fare si e no il parcheggiatore "abusivo"
2019-03-20 20:09:07
Volevamo interrogarlo ma ha delle ustioni al braccio ... Poverino. Non dico di metterci sopra del sale per sveltire l'interrogatorio ... ma mi raccomando NESSUNO tocchi Caino, eh ... Speriamo che non faccia causa ai Carabinieri per averlo torturato: in fin dei conti se si facevano i fatti loro dava fuoco ai bambini, mica si scottava. italia