Giovedì 14 Marzo 2019, 19:32

Don Cavazzana torna sull'altare per l'addio all'amico Babetto

Don Roberto Cavazzana, primo da sinistra

di Eugenio Garzotto

MONTEGROTTO - Prima uscita pubblica, dopo il perdono del vescovo di Padova Claudio Cipolla, per don Roberto Cavazzana, l’ex parroco della frazione di Carbonara di Rovolon finito all’attenzione delle cronache per la vicenda dei festini a luci rosse che aveva travolto don Andrea Contin. L’occasione è stata rappresentata dal funerale dell’imprenditore Luciano Babetto, il “re delle celle frigorifere” e fondatore della Criosbanc di Torreglia e della Criocabin di Teolo, spirato lunedì al termine di una lunga malattia. Il rito funebre si è svolto ieri mattina nel Duomo di Montegrotto, città natìa di Babetto. Mancava poco più di una ventina di minuti all’inizio della funzione religiosa, fissata per le 10,30, quando don Roberto ha fatto la sua comparsa sul sagrato della chiesa.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Don Cavazzana torna sull'altare per l'addio all'amico Babetto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2019-03-15 10:21:43
Per fortuna sono ateo, ma la chiesa cattolica fa da vomitare quasi come il nostro governo.
2019-03-15 09:54:44
Don Cavazzana ha commesso l'errore di confermare le schifezze che faceva Contin che a sua volta l'ha tirato a fondo con lui......Don Contin tieni duro :-)
2019-03-15 07:37:59
Ma i parenti del re delle celle frigorifere erano d'accordo ?
2019-03-15 11:30:19
Mi pongo anche io il problema. Che comunque è in fondo solo loro...Giusto ieri ho partecipato al funerale di una persona a me cara. Non conoscendo affatto il celebrante mi sono informato sul soggetto, per avere rassicurazioni... Tempo fa - per il battesimo di un piccolo di famiglia - non rimasi affatto convinto dall'effeminatezza palese del sacerdote e dalla sua stretta di mano molliccia e viscida. E disposi altra scelta e altra chiesa. Sì, di questi tempi siamo costretti a verifiche e controlli un tempo inauditi. E ASSOLUTAMENTE giustificati, poi....
2019-03-15 11:30:47
Mi pongo anche io il problema. Che comunque è in fondo solo loro...Giusto ieri ho partecipato al funerale di una persona a me cara. Non conoscendo affatto il celebrante mi sono informato sul soggetto, per avere rassicurazioni... Tempo fa - per il battesimo di un piccolo di famiglia - non rimasi affatto convinto dall'effeminatezza palese del sacerdote e dalla sua stretta di mano molliccia e viscida. E disposi altra scelta e altra chiesa. Sì, di questi tempi siamo costretti a verifiche e controlli un tempo inauditi. E ASSOLUTAMENTE giustificati, poi....