Boato e incendio alla Croce Rossa: ambulanza distrutta dal rogo

Boato e incendio alla Croce Rossa:  ambulanza distrutta, un ustionato
PADOVA Un furioso incendio si è scatenato stamani nella sede della Croce rossa di Padova. Completamente distrutta dalle fiamme un'ambulanza pare a causa di un corto circuito elettrico. Lo scoppio che si è sentito (e che si avverte nel finale del video) è dovuto ad alcuni dispositivi medici sotto pressione che sono esplosi nell'incendio. Il boato ha creato una certa apprensione. 

Erano circa le 6:45 quando è scoppiato il rogo che ha interessato anche una pensilina è una parte di un edificio utilizzato sempre dalla Croce rossa. Un volontario della Croce Rossa di Padova è rimasto ustionato dopo essere stato investito da una fiammata sprigionatasi da un'ambulanza. I volontari in servizio e alcuni di quelli dei due turni appena sostituiti si sono attivati per avvisare i Vigili del Fuoco, prestare soccorso al collega, ustionato alla mano e all'avambraccio destro, che è stato medicato e dimesso. Sono stati quindi portati in sicurezza i migranti ospitati al piano superiore della sede operativa, spostata la seconda ambulanza parcheggiata a fianco di quella incendiata e rallentato il propagarsi delle fiamme. L'incendio ha distrutto completamente l'ambulanza e la copertura della rimessa e danneggiato il vicino centralino e la farmacia. L'intervento dei Vigili del Fuoco di Padova ha permesso di spegnere l'incendio in breve tempo. Nessun'altra persona è rimasta ferita. In corso di accertamento le cause del rogo con la quantificazione dei danni, non inferiori comunque a 150 mila euro secondo una primissima valutazione. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Marzo 2019, 08:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Boato e incendio alla Croce Rossa: ambulanza distrutta dal rogo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-03-14 09:17:48
Spero vengano revisionate anche le ambulanze,per fortuna non ci sono stati feriti, c'e`da domandarsi se fosse capitato durate un intervento come sarebbe andata a finire avrebbero fatto a tempo nel scaricare eventuali pazienti?
2019-03-14 13:35:21
Doloso o colposo ?
2019-03-14 12:41:18
molti anni fa ho portato l'auto alla revisione, allora c'era l'ingegnere che faceva de visu e non con banchi e diavolerie elettroniche come oggi. prima di me c'erano diverse ambulanze dell'ospedale della zona. le ha bocciate tutte perchè non frenavano. hanno chiamato il responsabile di tutto ed hanno discusso per un bel pò. poi non so come sia finita.
2019-03-14 23:31:30
finisce che si chiude sempre un occhio in più fra quelli disponibili di un normo dotato...senza le ambulanze i malati, gli incidentati e dializzati sono i primi a rimetterci. Prova a chiedere ad un autista di norma dopo quanti chilometri le ambulanze vengono cambiate e rabbrividerai. Considera il costo per trasformare un Ducato ed attrezzarlo ad ambulanza ordianaria...non parliamo poi di SUEM.
2019-03-15 06:02:41
A bordo c'e'bombola d'ossigeno con apparecchio erogatore.