Reagisce alla rapina aggrappandosi all'auto: 50enne travolta e uccisa

Il punto in cui è stata aggredita la donna davanti al Postamat

di Luca Pozza

NOVENTA VICENTINA - Tragica rapina oggi, mercoledì 13 marzo, poco dopo le 13, all'esterno dell'ufficio postale di Noventa Vicentina, con vittima una donna. 

Secondo una prima  ricostruzione, i due banditi entrati in azione avevano come obiettivo il denaro che la donna uccisa, una 50enne di origini romene e residente a Minerbe, nel Veronese, Michaela Stoicescu, aveva con sè mentre stava facendo, con la nipote, alcune operazioni in  uffici postali della zona. L'ultima tappa era stata quella di Lonigo.

La vittima si era poi fermata nei pressi di un ufficio postale a Noventa Vicentina e aveva fatto scendere la nipote, 32enne. In quel frangente, un bandito ha aperto la portiera della Mercedes, con l'intento di rubare il denaro  e poi  anche la vettura, una Mercedes Classe E coupè. L'uomo ha tirato quindi fuori con la forza la donna e si è messo alla guida. Per evitare che il bandito si allontanasse con l'auto, la vittima si è aggrappata alla portiera ma è stata travolta e uccisa. Il malvivente è quindi fuggito, andando però a sbattere dopo 200 metri contro un palo. A quel punto ha abbandonato la Mercedes ed è salito su una Panda guidata dal complice che lo seguiva, facendo perdere le tracce. 


Posti di blocco in tutta la zona per intercettare i banditi.

*** I particolari sul Gazzettino del 14 marzo ***
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 13 Marzo 2019, 16:24






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Reagisce alla rapina aggrappandosi all'auto: 50enne travolta e uccisa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 48 commenti presenti
2019-03-14 20:38:14
A quelli che girano con grosse cifre in contanti mi fanno sentire odore di abbrucitaciccio ...
2019-03-14 15:41:20
Buonasera. Ai soliti leoni da tastiera ("pneumatico" in primis) che, senza conoscere i protagonisti, come sempre hanno già condannato la vittima solo per le sue origini o per l'auto posseduta, consiglio di informarsi leggendo anche la cronaca locale di un noto quotidiano nazionale facilmente reperibile anche online. Scoprirebbero così i commenti costernati del datore di lavoro della signora e della nipote e di altri conoscenti nonchè del sindaco del paese dove abitava. Così, tanto per avere fatti concreti sui quali esprimere le proprie "idee". Cordiali saluti.
2019-03-14 15:48:46
Interessante. Non sapendo di quale giornale di tratti - da consultare - mi piacerebbe quindi anche sapere quali siano le recondite ragioni per cui una persona gira numerosi uffici postali per prelevare in vari momenti somme diverse. Magari si tratta di una buona idea di un qualche tipo che io invece non ho mai avuto.....
2019-03-14 20:17:08
spiegami solo perchè una fa 5 soste in 5 bancomat di paesi diversi per fare 5 prelievi di 1000 euro cadauno per il proprio datore di lavoro per pagare una partita di pellet perchè si era dimenticato di prenotare la stessa cifra in posta. bonifici ed assegni sono sconosciuti per costoro? fermo restando che quella cifra non puoi comunque pagarla in contanti.
2019-03-14 14:06:48
...sarò malfidente, ma mi sa che si risolverà in una guerra tra bande e i soggetti verranno "forse" trovati in qualche buco "distesi".-