Giovedì 14 Febbraio 2019, 11:54

«Non mi fanno vedere i figli, mi uccido»: 38enne 2 ore in bilico sull'Adige

PER APPROFONDIRE: adige, figli, rovigo, suicidio
L'uomo sul ponte pedonale di Boara

di Francesco Campi

ROVIGO - Per circa due ore è stato in piedi, al di là della ringhiera del camminamento pedonale del ponte di Boara, minacciando di buttarsi di sotto, nelle acque minacciose dell'Adige, deciso a farla finita. Problemi familiari, legati a una separazione a all'impossibilità di vedere i figli, uniti a un momento di grave depressione, lo avrebbero spinto a tentare il gesto estremo. Per circa due ore il ponte è stato chiuso al traffico. L'uomo ha scavalcato attorno alle 16.30 e, immediatamente, chi si è trovato a passare di lì ha dato l'allarme.  Un gruppetto di mediatori ha dialogato a lungo con l'uomo, un 38enne di origini albanesi residente a Solesino, che ha manifestato loro tutta la propria difficoltà esistenziale, provocata da un rapporto familiare lacerato e dal fatto che da quasi due anni non riusce a vedere i figli.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Non mi fanno vedere i figli, mi uccido»: 38enne 2 ore in bilico sull'Adige
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-02-14 12:44:03
... mi uccido. ma non troppo, e tutti a crederli..
2019-02-14 22:35:37
Ary Febo : stavolta ti e' andata male ... Niente pensierini su vita e morte , vale o non vale , bella o brutto , dono o disgrazia ...