Mamma 38enne muore investita: passeggiava con la figlia

PER APPROFONDIRE: bici, ciclista, incidente, morto
Mamma muore falciata da un'auto
davanti agli occhi della figlia 14enne
PONTE DI PIAVE - Grave incidente stradale questa sera verso le 18.30 in via Vittoria: una mamma di 38 anni, I. F., di origine romena, operaia in un'azienda di Chiarano, è stata investita da una Skoda mentre passeggiava lungo la strada in un tratto buio, insieme alla figlia 14enne che è rimasta incolume ma è sotto choc.

Alla guida dell'auto che ha centrato in pieno la mamma c'era una donna, 40 anni, di San Donà di Piave, negativa all'alcoltest. Sul posto i carabinieri per i rilievi.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 12 Febbraio 2019, 20:52






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mamma 38enne muore investita: passeggiava con la figlia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2019-02-13 09:33:33
Non occorre essere ubriachi per investire una persona che cammina al buio lungo la strada, magari anche vestito con colori scuri. Vorei anche che fosse scritto se l'investitrice si è fermata e ha chiesto soccorso o è scappata, perchè anche questo fa differenza. Condoglianze alla figlia della vittima.
2019-02-13 09:43:07
Leggere che l'investitrice era negativa all'alcool test da l'idea che siamo un popolo alcolizzato.-
2019-02-13 13:00:27
Pedoni di sera in mezzo la strada su tratti con buio totale, non siamo in Romania qui! C’e Molto traffico, sveglia!
2019-02-13 10:29:19
La prudenza non e'mai troppa..la zona si dice fosse buia..aveva anche marciapiede?? Esistono molti quartieri o frazioni che non possono essere collegate ai centri da marciapiede o pista ciclabile.Praticamente vietate ai pedoni... i quali potrebbero ( codice della strada articolo 190 norme per pedoni)sempre circolare ai margini di strade..opposto al senso di marcia dei veicoli.Dopo il tramonto obbligo di camminare in unica fila non in gruppo o affiancati. La realta' fa vedere anche prepotenti che pur avendo marciapiede, camminano al centro della carreggiata riservata alle auto.Se li guardi stupito, loro hanno accenti aggressivi , a volte in lingue sconosciute a chi conosce solo dialetto, italiano, e una o due lingue scolatiche.
2019-02-13 16:31:49
Purista non credo che la nazione c'entri in questo caso.sono appena uscita da una vietta di fianco ad una scuola elementare con vicino ampio parcheggio, basta fare qualche metro in più. Macchine parcheggiate ovunque anche nei pressi della strada principale (e parcheggio poco distante semivuoto), mamme che sbucano a piedi da dietro l'angolo delle case con bambino per mano e rigorosamente lato strada. Forse quello che manca ai cittadini di oggi è il semplice istinto di sopravvivenza, di qualunque nazionalità essi siano.