Il faro del Grande fratello Inps sui conti di 23 milioni di italiani

PER APPROFONDIRE: conti, inps, privacy
Il faro del Grande fratello Inps sui conti di 23 milioni di italiani

di Francesco Bisozzi

Grazie alle domande per il reddito di cittadinanza, l'Inps avrà accesso ai conti correnti di ventitré milioni di italiani. Lo screening è già partito: chi in queste settimane ha richiesto per la prima volta il calcolo dell'Isee, per portarsi avanti nell'attesa che sia pronto il modulo Inps con cui sarà possibile inoltrare la domanda per il sussidio pentastellato, in pratica ha consegnato senza saperlo le chiavi del suo conto corrente all'istituto di previdenza sociale, autorizzandolo a prendere possesso dei propri dati finanziari. «Complice la corsa al reddito di cittadinanza, prevediamo che quest'anno sette milioni di famiglie si rivolgeranno ai Caf per ottenere dall'Inps la certificazione Isee, fanno circa ventitré milioni di italiani in tutto, il 15 per cento in più rispetto a quelli che già si relazionano con l'indicatore della situazione economica equivalente per beneficiare di altre agevolazioni», osserva Paolo Conti, il direttore generale Caf Acli.

GLI ACCERTAMENTI
Ma l'incredibile quantità di informazioni personali che l'Inps acquisirà nell'ambito delle verifiche di idoneità al sussidio preoccupa il Garante della privacy: in caso di uno stop per violazioni alla privacy gli accertamenti dei funzionari anti-furbetti verrebbero sospesi e l'erogazione del sussidio finirebbe fuori controllo. «I Caf comunicano all'Inps i dati contenuti nella Dichiarazione sostitutiva unica per la richiesta dell'Isee, tra cui quelli relativi al patrimonio finanziario di cui l'istituto di previdenza non è a conoscenza finché non è il cittadino stesso a consegnarglieli, tramite l'autocertificazione», spiega Paolo Conti. L'Inps verifica con l'Agenzia delle Entrate se le informazioni date dall'utente corrispondono al vero: a questo punto accede a tutti i conti correnti dell'interessato (anche a quelli non segnalati, nel caso ve ne fossero). Vede le somme effettivamente depositate in banca, gli investimenti della persona che hachiesto l'Isee, persino le polizze intestate a suo nome.

I DATI
«Tutti i dati che verranno comunicati ai Caf da coloro che faranno domanda per il reddito di cittadinanza finiranno nel database dell'inps dopo essere stati passati al vaglio. Funziona così da sempre: l'Inps già conosce per esempio i dati finanziari di tutte quelle famiglie con figli che per esempio hanno richiesto il calcolo dell'Isee per avere uno sconto sul servizio di refezione scolastica», continua il direttore generale Caf Acli. E lo stesso vale per quei nuclei familiari che in virtù di un valore Isee molto basso, anche inferiore alla soglia prevista per l'erogazione del reddito di cittadinanza, già beneficiano di una serie di aiuti per i quali è necessario effettuare delle verifiche a monte. Tuttavia, le nuove norme europee sulla privacy impongono una serie di paletti quando vengono trattati dati attinenti alla sfera intima di una persona, tanto più se connessi a una particolare situazione, come nel caso del reddito di cittadinanza. I tempi di conservazione delle informazioni devono essere limitati. Inoltre, i dati raccolti vanno sottoposti a continui aggiornamenti per garantirne la precisione. Il pericolo è che collassi l'intero sistema di controlli con cui il governo punta a disciplinare il reddito di cittadinanza. A destare allarme non è solo il flusso di dati tra Caf e Inps, finito nel mirino del Garante anche perché i sistemi informativi dei centri di assistenza fiscale non sempre sarebbero adeguatamente protetti. Pure il monitoraggio degli acquisti effettuati con la card dai beneficiari (verranno divisi per settore merceologico e per tipologia di esercenti) andrà disciplinato. O l'intero patrimonio informativo generato dal reddito di cittadinanza sarà a rischio.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 10 Febbraio 2019, 08:56






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il faro del Grande fratello Inps sui conti di 23 milioni di italiani
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2019-02-11 09:39:14
@@@ Shalom,Haver. Sono tutte '' folaghe'', gia' adesso se vogliono hanno accesso a -tutti- i cc e depositi bancari,sui quali dopo aver pagato le tasse alla fonte,applicano l'imposta di bollo,una vera e propria patrimoniale.Migliaia e migliaia di euro '' rubati'' come dici Tu ai risparmi,che secondo '' Costituzione'' dovrebbero essere tutelati ed incentivati.Hai ragione : che razza di paese'' !!!! Conosco un '' amico'' che per tutta la vita ha dissipato tutto in gozzoviglie e donnine,e adesso,non avendo niente,chiede il '' reddito di cittadinanza''......che pena !!!!!!
2019-02-11 11:45:00
Se il tuo amico di è goduto la vita ha fatto benissimo, vorrà dire che morirà nel momento "giusto" (FNietzsche). Invece, per quanto riguarda il RdC, gli consiglierei di fare moolta attenzione, perché prima o poi lo rivorranno indietro, con tanto di interessi. Salutoni Haver, che la Forza sia con nosotros, siempre:)) PS: ma Tu del mensaje a trois tra Cleo, Julius e Marc o'Antoine che ne pensi? Fu vera gloria?
2019-02-11 12:32:02
@@@ Oh si,la vita l'ha goduta ed ha fatto bene,MA per godersela appieno,dopo il primo fallimento ci ha preso gusto,ed ha fatto fallire pure la moglie,i cognati e la sorella,e questo non fu tanto simpatico.Cosa vuoi che dia indietro,quello appena li vede li spende. Parlando invece -seriamente- di Cleopatra,che conoscevo bene da quando venne in vacanza a Cypro col Suo catamarano ( io ero assistente di Decius Cecilio Metellus, al tempo Governatore dell'Isola,che avevamo fregato al Padre di Lei, Ptolomeo ),fu una ragazza sfortunata in Amore.Lei era sinceramente innamorata di Caio Giulio,con cui ebbe un figliolo,ma come ben sai alle IDI di Marzo tutto fini'. Vedendosi sola,e nonostante il mio avviso contrario,si vide costretta a mettersi con Marco Antonio,un libertino baruffante in tutte le osterie di Trastevere.Glielo dissi '' guarda Cleo,che un nuovo personaggio incombe,un giovane di nome Ottaviano sta salendo al potere a Roma,state ben attenti !!!''.Fu purtroppo un Amore disperato con Marco Antonio,la situazione sfuggi' di mano,e purtroppo non fini' bene per nessuno salvo Ottaviano.Non fu vera gloria,MA un'Amore ricordato nei secoli dei secoli.Amen !! CIAO Haver, hasta la Victoria,Siempre !!!!
2019-02-11 14:11:55
Weiszman e Phoenix: approfitto di questo articolo ove vi leggo entrambi. Weiszman ha ricordato un appuntamento mancato nel salutare Red. Ora: vorrei organizzarlo per lei se possibile. E per farlo noterete sul mio precedente commento una parola in calce, che posta tutta minuscola prima di una lumachina in un ambiente libero dà il via a un filo diretto. Un caro saluto a entrambi sperando di leggervi.
2019-02-11 17:44:18
@@@ Acqua.....non so,fosse per me Vi darei anche l'indirizzo mail, ma purtroppo in passato '' l'amico/a'' ha falsificato il nick ed e' entrato nel mio computer,state attenti !! Ma sono sicuro che eventualmente lo riconoscerete. Un abbraccio ad entrambi.