Si apparta in auto con un marocchino, presa a schiaffi e costretta a fare sesso

PER APPROFONDIRE: osimo, processo, violenza
Si apparta in auto con un marocchino, presa a schiaffi e costretta a fare sesso

di Federica Serfilippi

 L’avrebbe schiaffeggiata, tirata per i capelli e costretta a subire un rapporto sessuale contro la sua volontà. Sono queste le accuse che la procura muove nei confronti di un marocchino di 26 anni, rinviato a giudizio ieri mattina dal gup Francesca De Palma. Lo straniero, residente a Osimo e operante nel settore della ristorazione, dovrà affrontare il 4 dicembre 2019 la prima udienza del processo che lo vede imputato per violenza sessuale. Vittima sarebbe stata una ragazza poco più giovane di lui, abusata nella notte tra il primo e il 2 ottobre del 2015 in una piazzola non tanto distante dal pub Mc Neil di Osimo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 5 Febbraio 2019, 04:40






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Si apparta in auto con un marocchino, presa a schiaffi e costretta a fare sesso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 34 commenti presenti
2019-02-06 10:50:44
Ci sara' stato un malinteso sul " famolo strano?"
2019-02-06 09:53:01
Dopo aver avvicinato l'accendino alla tanica della benzina ,a cui aveva precedentemente svitato il tappo, veniva investita da una violenta fiammata . La colpa era della tanica naturalmente ...
2019-02-06 07:49:48
diciamo che il "pezzo"non era di qualità come si sperava.
2019-02-06 00:12:23
Processo a fine 2019 ? questo è già in Marocco protetto dalla legge della Sharia.
2019-02-05 22:51:50
Che cosa ti aspettavi da un marocchino, il baciamano o un mazzo di fiori ? Riguardatevi "La ciociara" !!!