Mercoledì 30 Gennaio 2019, 11:33

«La malattia che tiene segregata mia mamma in casa da 20 anni»

«La malattia che tiene segregata  ​mia mamma in casa da 20 anni»

di Michelangelo Cecchetto

CARMIGNANO - «Sto cercando per mia mamma una nuova abitazione, lontana da fabbriche e campi coltivati, in un ambiente sano. Solo così il suo tragico quadro clinico può essere alleviato permettendole un'aspettativa di vita più lunga nella speranza che questa mie parole non arrivino troppo tardi. Voglio inoltre portare all'attenzione questo genere di casi che colpiscono più persone di quante si pensi». Le parole sono di Mirko Colman, trent'anni, che vive a Padova mentre la mamma Noris F., sessant'anni, abita da un anno a Carmignano di Brenta, nell'abitazione del compagno. Parole inserite nella lettera inviata ieri al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al ministro della Salute Giulia Grillo, al presidente del Veneto Luca Zaia ed al sindaco di Carmignano di Brenta Alessandro Bolis. «Dopo anni di agonie e paure sono riuscito a convincere mia mamma a raccontare la sua storia. L'ho convinta a chiedere aiuto perché da soli, come si sa, è difficile la vita - continua Mirko - La sua malattia principale è l'Mcs, sensibilità chimica multipla, certificata, dopo vent'anni di agonie, solo lo scorso mese di giugno. A questo, come conseguenza, la leucemia. E come non bastasse, l'epatite B. L'Mcs non permette a mia mamma di
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«La malattia che tiene segregata mia mamma in casa da 20 anni»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2019-01-30 13:38:32
L'MCS sarebbe una malattia da i contorni alquanto idefiniti, di incerta definizione, non ben riconosciuta e probabilmente inesistente. Non a caso il maggiore esperto italiano sarebbe stato il prof. Giuseppe Genovesi, recentemente scomparso, che era presidente dell'unica società medica "scientifica" (la SIPNEI) che ha prodotto un documento contrario ai vaccini. Documento che è stato giudicato di ben scarso, per non dire nullo, valore scientifico.
2019-01-30 13:28:27
sarà anche messa male fisicamente ma un compagno ha anche avuto il tempo e la voglia di trovarlo. come avrà fatto se sono venti anni che non esce di casa? il sindaco di carmignano è stato anche troppo nobile. se domani si trasferiscono a fontaniva perchè trovano un appartamento in quel paese forse che il sindaco di fontaniva deve rompersi le scatole anche lui? e comunque se ha bisogno di un ausilio medico sono appunto i medici che lo ordinano il sindaco al massimo può indirizzarla verso i diversi ambulatori ed uffici.
2019-01-30 12:26:22
... lettera inviata ieri al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al ministro della Salute Giulia Grillo, al presidente del Veneto Luca Zaia ed al sindaco di Carmignano di Brenta Alessandro Bolis ... E questo per cercare una nuova abitazione, lontana da fabbriche e campi coltivati, in un ambiente sano. Nel senso che la casa debba essere comprata con i soldi del contribuente ?
2019-01-30 19:42:26
Sapessi in certe parti d Italia , quanti soldi si sperperano dei contribuenti senza che ne ritorni qualcuno , qui in Veneto che siamo la tesoreria d Italia non dovremmo permetterci la possibilità di aiutare un cittadino in difficoltà ?
2019-01-30 11:39:14
dolomiti, sopra quota 1500... alternativamente isole eolie...