Martedì 29 Gennaio 2019, 08:35

Esce di strada, finisce contro un muro e poi nel fosso, morto a 30 anni

PER APPROFONDIRE: incidente, morto, motta di livenza, treviso
La foto dei vigili del fuoco dopo lo schianto

di Gianandrea Rorato

MOTTA DI LIVENZA (TREVISO) -  Terribile incidente ieri, poco prima delle 22, a Motta. Due amici, dopo aver trascorso la serata insieme, stavano tornando da Frattina di Pravisdomini in direzione Motta. A bordo di una Ford Fiesta i due giovani stavano percorrendo via Torrate, poco lontano dalle cantine Montagner, quando, all'altezza di una curva, in prossimità del civico 6, l'autista ha perso il controllo. L'auto è sbandata paurosamente, ha fatto un salto di corsia ed è finita dentro il fossato, dopo essersi cappottata. Violento lo schianto: la parte anteriore dell'auto si è accartocciata contro la sponda in cemento della passata d'ingresso della villa. Il conducente, un romeno di 30 anni, è morto sul colpo. L'amico 34enne, albanese, che sedeva di fianco, versa in gravissime condizioni in ospedale a Treviso.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Esce di strada, finisce contro un muro e poi nel fosso, morto a 30 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-01-29 11:21:22
sembra strano, ma rumeni, rom e giostrai vanno sempre di corsa. boh, qualcosa li accomuna...
2019-01-29 12:15:54
li accomuna che a volte scappano dopo le razzie, non a caso se fai rombare il motore e c'è un posto di controllo più avanti ti fermano di default.
2019-01-29 11:19:55
Contributi inps dimezzati... boeri piangi!!!
2019-01-29 10:47:32
Sorgono dubbi su:patente, targa , assicurazione..ecc.Si spera in indagini tutto campo anche alcoolo metriche ecc.Le accelerate rabbiose si notano, impunite, anche nei centri abitatiSi vedono infrazioni tipo telefonino all'orecchio, bimbi sciolti, che sono il vero standard comportamentale.Il codice un puro fascicolo da archivio. Al contrario, un martellamento di cittadini italiani su piccole infrazioni.Vedi caso degli stagionali zoldani .Basterebbe controllare di notte decine e decine di veicoli parcheggiati , con targhe disparate, e vedere se sono assicurati, revisionati, con un vero proprietario residente nei paraggi. Quelle zone sono costelallate di mazzi di fiori appesi qua e la'.
2019-01-29 09:34:43
Peccato....