Mercoledì 16 Gennaio 2019, 21:07

Influenza, si ammalano tutti gli operai: bloccato il cantiere

PER APPROFONDIRE: cantiere, influenza, operai, pordenone
L'incrocio di via del Carabiniere dove doveva essere collocato il cantiere

di Alberto Comisso

 PORDENONE - L’influenza mette ko tutti gli operai, così i lavori per la realizzazione della minirotonda all’incrocio con via del Carabiniere, in posizione decentrata rispetto alla traiettoria su via delle Caserme, slittano a data da definire. Probabilmente la ditta che ha preso in subappalto (da un’impresa che opera nel bellunese) la realizzazione dell’opera avvierà il cantiere lunedì: dunque con una settimana in ritardo rispetto al ruolino di marcia definito.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Influenza, si ammalano tutti gli operai: bloccato il cantiere
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-01-17 13:13:17
sono 10 anni che mi faccio il vaccino antinfluenzale, e sono 10 anni che non prendo l'influenza, pur avendo avuto contatti con persone influenzate. Farò parte degli happy few?
2019-01-18 07:51:30
Beh. Incerti dell'inverno. D'altro canto l'influenza e' un evento imprevedibile. Non ci sono vaccini per prevenirla con "certezza" e anche se uno volesse vaccinarsi il vaccino NON lo trova perche' non e' stato acquistato per risparmiare. Poi sul lavoro che succede ? Se hai una squadra di operai, uno al camion, uno al muletto, uno allo scavatore e te ne cominciano a mancare 2 o 3, gli altri che fanno ? Lavorano per tutti o si danno malati anche loro ? Casomai in casi del genere il contratto dovrebbe prevedere una PENALE se consegni il lavoro in ritardo e poi sono problemi di chi prende l'appalto. Ma dato che in italia i lavorio pubblici si pagano a "babbo morto" da parte dell'amministrazione e vengono fatti in subappalto, il cantiere si ferma, i disagi restano e chissenefrega.
2019-01-18 16:29:35
Se si cita un lavoro scientifico va citato bene. La Cochrane e' la revisione di una parte della letteratura scientifica su un determinato argomento per metterne insieme TUTTI i risultati, facendo lo "studio degli studi". Ma e' un lavoro fatto a tavolino da STATISTICI non da chi cura i malati. Comunque sull'influenza ci sono TRE revisioni: 1. adulti sani vaccinati e non : chi si vaccina ha un rischio di influenza dell'1% chi NON si vaccina del 2%. Poco ? Forse Ma se abbiamo in Italia 40 milioni di adulti sani (graditi ospiti compresi) vorrebbe dire 400.000 malati invece di 800.000. Pochi ? Tanti ? Ma in Italia SOLO mezzo milione di adulti sani prende l'influenza ? NON mi sembra. 2. Bambini "sani" 0-16 anni. Il 16% dei NON vaccinati si ammala, contro il 4%. Pochi ? Tanti ? Questa fascia di eta' e' composta in Italia da circa 8 milioni di persone. Vuol dire 1,3 milioni di bambini malati (con tutte le famiglie ad accudirli) contro 300.000. Pochi ? Tanti ? 3. Vaccinazione negli anziani: 6% di malati contro 2,4%. Vuol dire che "solo" 1 milione di persone si ammalerebbe contro 500.000. Riassumendo, prendendo per oro colato questi dati avremmo circa 3 milioni di malati contro 1,2 milioni. Pochi ? Tanti ?
2019-01-18 17:52:46
Gia'. Ma se poi cercate i dati REALI dell'Istituto Superiore di Sanita' dicono che mediamente il 9% della popolazione italiana viene colpito da sindromi simil-influenzali (perche' mancando il dato di laboratorio NON puoi dirlo con sicurezza) con variabilita' dal 4% del 2005-06 al 15% del 2017-18. In italiano mediamente 5,4 MILIONI di italiani hanno queste forme (da 2,4 al minimo a 9 milioni al massimo). Di che parliamo ?
2019-01-18 19:23:38
Non si può impedire che ognuno interpreti e manovri ogni cosa a suo piacimento, tuttavia apprezzo la competenza del commento di maurizzzio, che come risposta ha citato dei dati interessanti, e non semplice pressapochismo.