Soccorritori sui torrenti ghiacciati, continuano le ricerche dello scomparso

Giovedì 10 Gennaio 2019
Nelle forre del Nevegal si cerca lo scomparso
1

NEVEGAL - Proseguono ancora, e finora senza esito, le ricerche di Riccardo Tacconi, uscito a correre sul Nevegal venerdì scorso e mai più tornato a casa. I tecnici del Gruppo forre del Soccorso alpino e speleologico Veneto hanno ridisceso questa mattina, 10 agosto, anche le gole dei corsi d'acqua della Valle di San Mamante, quasi totalmente ghiacciata, e della Val Malvan, per escludere che Riccardo Tacconi, possa esservi scivolato venerdì scorso, giorno della sua scomparsa sul Nevegal, nel bellunese. Nulla di nuovo è emerso dalle ricerche quotidiane del cinquantottenne milanese di cui nulla si è più saputo da quando è uscito dalla propria abitazione di villeggiatura dell'Alpe in fior. Le squadre oggi hanno setacciato le zone della Faverghera e prossime alla Coca. Presenti, oltre al Soccorso alpino, il Sagf di Cortina e Auronzo, i Carabinieri e i Vigili del fuoco. Domattina la ricerca ripartirà alle 8.

© RIPRODUZIONE RISERVATA