Tenta di stuprare una 14enne: lei ​si salva con un messaggio whatsapp alla mamma

PER APPROFONDIRE: mamma, minore, stupro, udine, whatsapp
Tenta di stuprare una 14enne: salva  grazie a un whatsapp alla mamma
UDINE - Ha tentato di violentare una minorenne a casa di un amico comune, ma la ragazzina è riuscita a divincolarsi e a mandare un whatsapp alla mamma chiedendo aiuto. Per questo motivo un tunisino di 26 anni, residente a Udine, è stato arrestato dai Carabinieri della stazione di Codroipo della Compagnia di Udine che hanno salvato la ragazzina. È accusato di violenza sessuale, sequestro di persona e violenza a pubblico ufficiale.

È successo la sera del 23 dicembre a Codroipo. La ragazzina, 14 anni, aveva trascorso il pomeriggio e la sera a casa di un compagno di scuola. In serata, per motivi ancora da chiarire, l'adolescente era rimasta nell'abitazione da sola con l'uomo che ha tentato di usarle violenza. Il ventiseienne l'ha palpeggiata e si è denudato per violentarla. La ragazzina è riuscita a divincolarsi e a scrivere un messaggino alla mamma per chiedere aiuto. La signora si è rivolta ai Carabinieri della stazione locale che si sono precipitati sul posto e sono entrati in casa sfondando la porta. All'interno hanno trovato l'uomo nudo e la ragazzina terrorizzata, rannicchiata in un angolo. Il tunisino ha tentato di scappare e ha ingaggiato una colluttazione con i militari dell'Arma, colpendone uno con una bottigliata al capo, ma è stato immobilizzato e arrestato. L'arresto è stato convalidato dal gip che ha disposto per l'uomo la misura della custodia cautelare in carcere. I contorni della vicenda sono ancora tutti da chiarire. Nei prossimi giorni i militari dell'Arma ascolteranno la minorenne in audizione protetta.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 28 Dicembre 2018, 12:46






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tenta di stuprare una 14enne: lei ​si salva con un messaggio whatsapp alla mamma
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 36 commenti presenti
2018-12-28 21:49:15
Concordo pienamente con simondsen, con i quattordicenni che rientrano dalle discoteche al mattino, che sanno tutto, che stanno fuori casa con chi vogliono, possibile che restino sole con un tunisino dal comportamento medioevale qui come a casa sua? Ma cosa pensava? Ai miei tempi 4 scapaccioni, e lui in galera, ma adesso lei dallo psicanalista è lui con foglio di via (cioè il nulla). Non mi sento di chiamarlo progresso.
2018-12-28 19:44:39
Complimenti per le frequentazioni della ragazzina !
2018-12-28 18:35:42
ecco si, meglio vedere anche i contorni. perchè una minorenne in casa di un tunisino mi fa pensare parecchio. però se la minorenne è tunisina si possono capire molte cose.
2018-12-28 18:05:01
Potrò sembrare cinica ma, ragionando mi dico: venti o trent'anni fa, noi ragazze eravano meno smaliziate e certo non avevano i mezzi tecnologici di oggi per essere informate. Ma anche allora, non mi sarei appartata con uno sconosciuto di qualche minuto o di qualche ora se non mi fossi aspettata qualche avance..e con le iformazioni di oggi una fanciulla piange perchè uno straniero, con il quale si era appartata, si è permesso qualche libertà ? Ma cosa si aspettava..che le offrisse un mazzetto di violette fuori stagione ?
2018-12-28 17:35:03
Aria fritta veritas, come vedi,se ti togli il prosciutto dagli occhi,i tuoi amici sono protagonisti molto più degli italiani, i quali hanno diritto di stare in Italia ( non delinquere ma vivere si), ora spieghi alle ffoo come affrontarli senza armi, o spieghi ai tuoi colorati di non delinquere. Invece non fai nulla perché sei solo aria fritta.