Tenta di stuprare una 14enne: lei ​si salva con un messaggio whatsapp alla mamma

PER APPROFONDIRE: mamma, minore, stupro, udine, whatsapp
Tenta di stuprare una 14enne: salva  grazie a un whatsapp alla mamma
UDINE - Ha tentato di violentare una minorenne a casa di un amico comune, ma la ragazzina è riuscita a divincolarsi e a mandare un whatsapp alla mamma chiedendo aiuto. Per questo motivo un tunisino di 26 anni, residente a Udine, è stato arrestato dai Carabinieri della stazione di Codroipo della Compagnia di Udine che hanno salvato la ragazzina. È accusato di violenza sessuale, sequestro di persona e violenza a pubblico ufficiale.

È successo la sera del 23 dicembre a Codroipo. La ragazzina, 14 anni, aveva trascorso il pomeriggio e la sera a casa di un compagno di scuola. In serata, per motivi ancora da chiarire, l'adolescente era rimasta nell'abitazione da sola con l'uomo che ha tentato di usarle violenza. Il ventiseienne l'ha palpeggiata e si è denudato per violentarla. La ragazzina è riuscita a divincolarsi e a scrivere un messaggino alla mamma per chiedere aiuto. La signora si è rivolta ai Carabinieri della stazione locale che si sono precipitati sul posto e sono entrati in casa sfondando la porta. All'interno hanno trovato l'uomo nudo e la ragazzina terrorizzata, rannicchiata in un angolo. Il tunisino ha tentato di scappare e ha ingaggiato una colluttazione con i militari dell'Arma, colpendone uno con una bottigliata al capo, ma è stato immobilizzato e arrestato. L'arresto è stato convalidato dal gip che ha disposto per l'uomo la misura della custodia cautelare in carcere. I contorni della vicenda sono ancora tutti da chiarire. Nei prossimi giorni i militari dell'Arma ascolteranno la minorenne in audizione protetta.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 28 Dicembre 2018, 12:46






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tenta di stuprare una 14enne: lei ​si salva con un messaggio whatsapp alla mamma
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 36 commenti presenti
2018-12-28 13:04:59
Primo imbarco per Tunisi, previa full immersion di un paio di giorni con lezioni di galateo su dispense in legno massello. Invio del soggetto a Tunisi non necessariamente in unica soluzione, una parte può viaggiare per posta ordinaria, basta un pacchetto piccolo.
2018-12-28 12:50:37
carcere fino all'espulsione
2018-12-28 14:10:02
Io so che quando ospito gli amici di mio figlio quasi coetaneo della ragazzina, mi ritengo direttamente responsabile di qualsiasi cosa accada fino al momento in cui li riconsegno: che la ragazzina sia stata lasciata sola con un marocchino di 26 anni in casa, amico della famiglia che ospitava lei stessa è, a mio parere, abbandono di minore. Ritengo responsabile la famiglia che l'ospitava, oltre che al marocchino intendo.
2018-12-28 14:45:15
Che schifo questa gentaglia senza civiltà..... #stopinvasione #rimpatridimassa
2018-12-28 15:58:37
Questi allevatori di capre hanno colpito ancora. Peccato perché noi abbiamo bisogno di questa gente, adesso chi ci pagherà la pensione?