Smantellata la casbah dei banchetti per turisti al Tronchetto ​/La nuova disposizione

Giovedì 13 Dicembre 2018 di Michele Fullin
8
VENEZIA - È iniziato lo smantellamento della cosiddetta casbah, l'insieme dei banchetti per turisti che si trovavano per anni tra il parcheggio dei bus e l'imbarcadero dei vaporetti di Actv e i pontili dei lancioni granturismo diretti a riva degli Schiavoni. Lo ha annunciato ieri il sindaco Luigi Brugnaro e con questo inizia il trasferimento delle attività che dovrebbe completarsi per l'inizio del nuovo anno: 25 banchetti, di cui quattro chioschi per la somministrazione di alimenti e bevande che saranno posizionati ai quattro angoli della nuova disposizione del mercatino.
 
IL RIORDINOQuesto è stato reso possibile grazie anche all'accordo con i proprietari delle strutture che investiranno circa 20-25mila euro per la costruzione di banchetti nuovi e decorosi e all'accordo chiuso con la società Vtre per un controvalore di una ventina di milioni che porterà alla completa urbanizzazione dell'isola che fin dalla sua origine ha attirato attività promiscue e anche un certo malaffare. Il riordino, con la costruzione di alberghi e attività commerciali e accompagnato dalla realizzazione della caserma dei carabinieri dovrebbe finalmente azzerare (termine forse azzardato) le infiltrazioni malavitose che lucrano sul ricchissimo traffico di comitive turistiche provenienti da tutto il mondo e, in particolare oggi dalla Cina.
VICINO ALLA STAZIONEI banchetti si stanno spostando sulla platea accanto alla stazione del people mover e al nuovo parcheggio degli autobus. In questo modo, i turisti avranno a disposizione sia il trenino che i vaporetti del servizio pubblico per arrivare a Venezia. Prima del completamento dell'area il carico e scarico degli autobus turistici potrà avvenire per 24 mesi nell'area parcheggio dell'ex Centro logistico, situato proprio di fronte al luogo in cui si dovranno trasferire le attività. I 24 mesi sono necessari per l'abbattimento del Mercato ortofrutticolo all'ingrosso e la realizzazione al suo posto del posteggio per la sosta dei bus. I bus si potranno fermare gratuitamente per 30 minuti, altrimenti ogni mezz'ora ulteriore dovranno pagare 15 euro. Sarà tutto controllato da addetti Avm in modo che quello sia un carico-scarico e non un posteggio giornaliero. 
Nei servizi igienici ci saranno 30 bagni e, finalmente, una nursery per cambiare i neonati e i bambini piccoli. Un segno di civiltà che all'estero è molto apprezzato. Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre, 09:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA