Martedì 11 Dicembre 2018, 21:30

La mamma lo trova riverso a terra ​in bagno: muore a soli 26 anni

PER APPROFONDIRE: azzano, bagno, federico cesco, morto
L'abitazione dove è stato trovato privo di vita il ragazzo.
AZZANO DECIMO  - Tragedia in una palazzina di via degli Olmi, ad Azzano Decimo. Un ragazzo di soli 26 anni,  Federico  Cesco, è stato trovato morto all’interno dell’appartamento dove viveva con la mamma e il papà. Era riverso a terra, privo di sensi, in bagno. Un malore fatale lo ha colpito mentre si trovava da solo nella villetta a schiera che condivideva con i genitori. Non sono ancora note le cause del decesso e sarà l'autopsia a cercare di fare luce. Il giovane in passato aveva fatto uso di droga.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La mamma lo trova riverso a terra ​in bagno: muore a soli 26 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2018-12-12 09:13:56
Poveri genitori, che il figlio da lassu' gli dia rassegnazione e voglia di vivere nonostante il dramma terribile
2018-12-12 15:32:16
La tossicodipendenza non la risolvi con le retate di spacciatori (che in Italia la N'Drangheta e Cosa Nostra commissionano alla Black Axe Nigeriana per la distribuzione al minuto) ma agendo (politicamente) sulle nostre Mafie; lotta che invece e' sempre stata lasciata a pochi Magistrati coraggiosi (27 sono stati uccisi negli ultimi quarant'anni) e un paio di giornalisti scomodi... (nel processo per mafia Andreotti e' stato prescritto fino al 1980 e Dell'Utri e' tuttora in carcere). Persino nell'attuale cosiddetto "Governo del Cambiamento" c'e' un vice-premier che ha scelto di farsi eleggere non a Milano, ma in Calabria.... perche'? Qual'e' il messaggio che ha voluto inviare?
2018-12-12 16:59:35
Un giovane è morto, E questa in ogni caso è una disgrazia. Non mi sembra il caso di fare i moralisti
2018-12-12 22:35:54
Risposta degna di persona..... " moralmente pura"
2018-12-12 14:10:02
Giusto. Non so se sia questo il caso, comunque c'è un'offerta di droga nelle stazioni di treni e autocorriere nei parchi della città ed anche di centri minori il tutto gestito dalla mafia nigeriana; rischiamo di cancellare interamente le nuove generazioni se non proviamo da subito a mettere un freno.