Lunedì 10 Dicembre 2018, 09:24

«Noi veneti lavoriamo e poche chiacchiere»: l'intervista con Antonio Finotti

PER APPROFONDIRE: antonio finotti, intervista, lavoro, veneti
«Noi veneti lavoriamo e poche chiacchiere»: l'intervista con Antonio Finotti

di Edoardo Pittalis

L'hanno chiamato il Cuccia veneto e non soltanto perché ha trascorso mezzo secolo al vertice di una delle banche più importanti della regione, che è arrivata, prima del Duemila, ad essere la sesta in Italia per i risparmi raccolti. 
A 90 anni appena compiuti Antonio Finotti, polesano di Loreo, si è alzato dalla poltrona di Presidente della Fondazione Cariparo per sedersi su quella appena creata di Presidente Emerito. In banca era entrato per la prima volta un lunedì di novembre del 1947. A conti fatti dal 1947 a oggi ho fatto più di settant'anni tra banca e Fondazione.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Noi veneti lavoriamo e poche chiacchiere»: l'intervista con Antonio Finotti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 7 commenti presenti
2018-12-10 10:57:58
lavoriamo... ma anche rubiamo i risparmi ai pensionati e facciamo crollare ponti pur di lucrare al massino! noi veneti!...
2018-12-10 11:59:49
Che idiozie, di fronte a milioni di brava gente che mantiene il Paese, guardiamo a qualche mela marcia. Avvilente. Se poi passiamo ai confronti tra noi e mezzo Italia veniamo su come giganti in un mare di mediocrità. Si vede che non sei veneto e sputi sul piatto dove mangi. Squallido!