Cous cous nella mensa a scuola, mamme contro il menù multietnico: «I nostri figli restano a digiuno»

PER APPROFONDIRE: cous cous, mensa, scuola
Cous cous nella mensa a scuola, mamme contro il menù multietnico: «I nostri figli restano a digiuno»

di Ida Di Grazia

Basta con il cous cous alla mensa scolastica. «Che c'entra con la dieta mediterranea?». Le mamme del Sud (quelle che, quando ti chiamano al telefono, chiedono subito: hai mangiato?) iniziano da Bari la loro nuova crociata contro i piatti che non riscuoterebbero il gradimento dei loro pargoli. Una rivolta in piena regola, che utilizza Facebook come tam tam e punta a portare più prodotti locali in tavola.

Pietra dello scandalo il menù multietnico proposto nelle scuole del capoluogo pugliese, rinomato per piatti della tradizione come orecchiette alle cime di rapa ma anche cozze e patate. Al contrario, sono finiti al bando cuous cous di verdure, hamburger e polpette di legumi, fave e bietole, carote col prezzemolo: «I bambini - dicono le mamme - non gradiscono, paghiamo il pasto per lasciarli a digiuno». Quindi nessuna polemica di tipo razzista; le mamme di Bari sono solo preoccupate e in una discussione su Facebook hanno chiamato in causa il sindaco, Antonio Decaro, e l'assessore comunale all'Istruzione, Paola Romano, dicendosi pronte a lanciare una raccolta firme per modificare il menù della mensa scolastica. Per dovere di cronaca, ci sono anche genitori che approvano la scelta di privilegiare quest'educazione alimentare.

La risposta dell'assessora non si è fatta attendere: «Ascolteremo le esigenze delle mamme senza dimenticare che il nostro compito è quello di insegnare ad apprezzare i prodotti biologici, di stagione, diversificando l'alimentazione con l'obiettivo di combattere l'obesità infantile». L'Italia infatti - secondo gli ultimi dati della Childhood Obesity Surveillance Initiative dell'Organizzazione Mondiale della Sanità - con il 21% di bambini obesi o in sovrappeso è al primo posto in Europa per obesità infantile, superando Grecia e Spagna.
riproduzione riservata ®
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 12 Novembre 2018, 05:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cous cous nella mensa a scuola, mamme contro il menù multietnico: «I nostri figli restano a digiuno»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 55 commenti presenti
2018-11-13 10:51:12
in certe cittadine (Riace ad esempio) l'economia e' fondata sull'accoglienza [35 euro a capa a giorno] e sull'"indotto" i "volontari e co-operanti" che cosi trovano "un posto di lavoro" a chilometri zero(meglio un posto di un lavoro= quelli che "mi occupo", "sono volontario" di una ONLUS magari "esentasse")
2018-11-12 22:28:56
Ai miei figli ho sempre raccomandato di assaggiare, prima di rifiutare: dopo aver assaggiato accettavo le loro osservazioni. Forse i genitori pugliesi dovrebbero fare lo stesso. Il couscous e' un piatto completo, non meno mediterraneo dei nostri. Molti anni fa fui invitato a cena a Tripoli, in Libia: una graziosa villetta, solo uomini perche' le donne cucinavano. Arrivo' a tavola un couscous monumentale, indimenticabile per squisitezza e quantita'. Sono passati cinquant'anni ed ho ancora quel couscous in palmo di mano, insuperato...
2018-11-13 09:40:53
magari le "donne arabe" pero' il "cous cous" lo sapevano cucinare..
2018-11-13 09:47:53
li ordinare della "porchetta arrosto" o un "hot-dog" e un antipasto di "parmacotto e mortadella" non li sanno trovare facilmente e neppure preparare
2018-11-12 21:43:55
L'italia al primo posto per i bimbi obesi? ma ci siete mai stati in Inghilterra?