Un etto di coca nel forno, panettiere patteggia un anno e quattro mesi

Venerdì 9 Novembre 2018 di Maria Letizia Riganelli
Il Tribunale di Viterbo
Pizzicato con un etto di cocaina e mezzo kg di hashish patteggia un anno e quattro mesi di reclusione.
Davanti al gup Rita Cialoni si è concluso il procedimento per spaccio al quarentenne di Bagnaia arrestato, insieme alla moglie, ad aprile scorso.
La coppia finì in manette dopo la rocambolesca fuga del marito.
Il quarantenne, noto allenatore e proprietario di un forno, invece di farsi controllare dai carabinieri, ha mollato l’auto e ha iniziato a correre. Una fuga lungo la linea ferroviaria che collega Bagnaia a Vitorchiano con i carabinieri alle calcagna e sotto gli occhi di esterrefatti passanti. 
Quattro i militari del nucleo radiomobile di Viterbo che lo hanno inseguito lungo la strada sterrata e infine acciuffato e portato in caserma. 
L’uomo, una volta fermato, è stato perquisito. Addosso aveva una piccola quantità di cocaina. Pochi grammi che hanno dato il là alla perquisizione domiciliare e del negozio che gestisce con la moglie.
In casa e nel forno della coppia i carabinieri hanno trovato il resto della droga. In totale sono stati sequestrati cento grammi di cocaina e oltre mezzo kg di hashish, accuratamente nascosti. Una quantità di stupefacente ingente che ha spalancato le porte di Mammagialla a lui. La donna invece finì, ma solo per qualche giorno ai domiciliari.
Per entrambi è scattata l’accusa per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio.
Il processo al quarantenne, difeso dall'avvocato Remigio Sicilia, è terminato ieri con il patteggiamento della pena.
La posizione della moglie, da subito molto più leggera di quella del marito, sarà vagliato in un altro separato procedimento.
Il marito durante l’interrogatorio di garanzia aveva già detto che la donna con la droga non c’entrava nulla. Era sua e la donna non ne era al corrente.
  Ultimo aggiornamento: 18:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci