Problema al generatore, marito e moglie trovati morti in casa nel paese devastato

Rivamonte Agordino: l'acqua nelle taniche
RIVAMONTE AGORDINO - Due morti. Marito e moglie, pare avvelenati in casa dal monossido di carbonio. A causare la morte dei due coniugi sarebbe stato un problema a un generatore. L'abitazione è sotto sequestro.

Li hanno trovati i carabinieri, nella loro casa di Rivamonte Agordino, nel cuore della zona devastata dal maltempo dei giorni scorsi, allertati da abitanti del paese ai quali i due non rispondevano. Si tratta di Gastone Gastaldo, 82enne originario della provincia di Padova e la moglie Amabile Xaiz, 84enne di Rivamonte. La scena che si sono trovati davanti i vigili del fuoco è stata straziante: lei seduta in salotto, senza vita, lui sulle scale, forse nel disperato tentativo di trovare una via di fuga da quella morte che aveva capito che stava per sopraggiungere.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 7 Novembre 2018, 21:12






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Problema al generatore, marito e moglie trovati morti in casa nel paese devastato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2018-11-08 16:35:55
Non è molto chiaro cosa sia successo. Certo, se tenevano in casa un generatore con motore a scoppio... mi auguro di no, quindi, prima aspettiamo l'esito delle indagini
2018-11-08 14:05:49
se il motore era diesel o a metano o gpl non cambiava molto... per quelli elettrici bisognera' aspettare un po'
2018-11-08 18:02:18
un generatore elettrico che va a corrente elettrica. Ecologico, a ridotto impatto ambientale. Si attacca alla presa della corrente e lui vi genera altra corrente. Lo potete tenere in casa e non rischiate le cattive esalazioni. Avra' grande successo, sicuro!
2018-11-08 18:17:01
Quando le bancarelle fanno partire i generatori nel corso di una fiera, i portici e le case dei dintorni devono chiudere le finestre...per far collocare imagici aggeggi con gli sfiati diretti verso zone aperte, c'e'voluta una richiesta agli organizzatori ed ai Vigili Urbani..., prima nessuno ci aveva pensato.Sembrava che solo col buon senso ci arrivassero ugualmente.Comunque anche con una stufa da camino non pulito e scarso afflusso di aria fresca..sarebbe successo ugualmente. E'accaduto anche con locale generatore per albergo: senza che ce se ne accorgesse , il camino abbastanza lungo venne racchiuso da nevicata abbondante.I gas di scarico lentamente invasero locali e conseguenza..mal di testa.Ma almeno poi scatto' l'allarme e qulcuno sali' con pala sul tetto...a liberare il camino.
2018-11-09 09:13:42
non e' assurdo ma si chiama "gruppo di continuita' " che interviene quando manca la corrente(rete)e bisogna far funzionare degli impianti di importanza vitale "es ospedali"