Unico maschio in azienda di sole femmine: «Sono discriminato»

Sabato 20 Ottobre 2018
29

TREVISO - «Sono al lavoro da solo con 40 donne e la direttrice mi prende di mira». Incredibile denuncia di un lavoratore di un’azienda di trasporti della Marca operativa all'Aeroporto Canova, unico maschio su un organico di sole donne, che si è rivolto agli uffici della Cgil segnalando di essere da tempo sottoposto dalla direttrice a decisioni e gesti configurabili come discriminazione su base sessuale.

Il caso è stato segnalato ieri dalla segretaria della Filt Cgil di Treviso, Samantha Gallo, nel  congresso del sindacato. L’interessato avrebbe lamentato il fatto di vedersi costantemente assegnati turni notturni e di essere destinatario di carichi di lavoro eccessivi e diretti alle mansioni più pesanti con la giustificazione che «essendo maschio, gli sforzi sul piano fisico toccano a lui». Il sindacato sta effettuando ora verifiche per giudicare l’opportunità o meno di procedere ad azioni formali.

Ultimo aggiornamento: 11:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA