Storia di sesso tra 50enne e 13enne: madre indagata, ipotesi di "scambio"

PER APPROFONDIRE: 13enne, adulto, mamma, noventa, sesso, thiene, vicenza
Storia di sesso tra 50enne e 13enne:  madre indagata, ipotesi di "scambio"
THIENE/NOVENTA - Novità sulla vicenda del 50enne artigiano Paolo Marchetto, vedovo con una figlia maggiorenne, dalla scorsa settimana ai domiciliari nella sua casa di Noventa con l’accusa di atti sessuali su una ragazzina di 13 anni residente nel Thienese, figlia di una coppia conosciuta due anni fa per lavoro.

Il pm Alessandro Block ha iscritto nel registro degli indagati la mamma della ragazzina con l’ipotesi di concorso in violenza sessuale perché nulla avrebbe fatto per impedire che la figlia avesse una relazione sessuale con il 50enne. L'indagine in atto da parte dei carabinieri della compagnia di Thiene ha fatto emergere nella famiglia della 13enne un ambiente degradato.

I militari del comandante Davide Rossetti stanno verificando se la mamma possa avere agevolato il rapporto della figlia con l’adulto in cambio di favori e/o piccoli lavori. I genitori avrebbero affermato agli investigatori che non è successo niente tra la figlia e il 50enne, che la storia è inventata da un vicino per dei rancori. I carabinieri in circa un mese di lavoro sono certi di avere raccolto prove schiaccianti grazie a pedinamenti in borghese, intercettazioni e telecamere nascoste tra il 50enne e la 13enne.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 16 Ottobre 2018, 09:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Storia di sesso tra 50enne e 13enne: madre indagata, ipotesi di "scambio"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2018-10-16 11:06:58
tra le righe, parrebbe di capire che la famiglia della ragazzina sia di etnia locale...
2018-10-16 11:06:16
Ma il vicino farsi i fatti suoi no???
2018-10-16 11:52:29
Ecco il nuovo Ponzio Pilato.
2018-10-16 12:00:03
Ti da fastidio che il vicino abbia fatto la "spia", solamente perche' l'ha fatta ad un italiano e sopratutto a dei veneti?
2018-10-16 23:07:58
doctom, meno male che non sono tutti come te. Nascondere un crimine di cui si è a conoscenza, equivale a farsi complice del criminale.