Sabato 13 Ottobre 2018, 10:43

In un anno raddoppiate le case affittate ai turisti

PER APPROFONDIRE: affitti, case, turisti, venezia
In un anno raddoppiate le case affittate ai turisti

di Daniela Ghio

VENEZIA - Il turismo continua a crescere. A Venezia, ma anche nel resto della città metropolitana, con aumento delle presenze e dei pernottamenti nella città d'arte, nelle spiagge e nell'entroterra. Ed è soprattutto un turismo che cerca cultura: aumentano di un milione le visite ai musei e alle istituzioni culturali cittadine, specie in bassa stagione, passando dai 5.475.671 visitatori del 2016 ai 6.545.275 del 2017 (+5,8%).  Ma su Venezia il dato è un altro: a fronte di tre nuovi alberghi aperti nel 2017, si registra quasi il raddoppio delle strutture complementari, cioè extralberghiere, passate nel giro di un solo anno da 3.706 a 6.005 nel Comune capoluoogo. Sono questi gli elementi principali che spiccano dalla settima edizione dell'Annuario del Turismo 2017. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
In un anno raddoppiate le case affittate ai turisti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-10-13 14:41:03
Evidente che il problema è poco sentito dai pochi commenti che ci sono. Si preferisce partecipare alla zuffa politica. Molto dipende da che parte uno sta della barricata, c'è chi vive la quotidianetà di Venezia sbuffando ad ogni passo incontrando "turisti" che intasano ponti e calli, altri invece colgono l'oppurtunità di affittare appartamenti a discapito dei residenti.E' una macchia d'olio che si sta inerosabilmente allargando anche in terraferma che a quanto mi risulta più economica. purtroppo questo non ricambio di residenti e pendolari in aumento,drena ricchezza alla città che inesorabilmente si impoverisce rendendola sempre più inospitale.
2018-10-13 10:58:15
Povera Venezia ma soprattutto poveri residenti restanti
2018-10-13 14:07:22
Il problema è la città metropolitana, che è una bestemmia Venezia non è il centro storico di un grande agglomerato urbano ma una città a se stante. Una città che non ha eguali al mondo, preziosa quanto piccola e fragile. Un gioiello d'antiquariato di inestimabile valore, e come tale dovrebbe essere trattata. L'averla resa centro storico della città metropolitana è stata una condanna a morte. Non ci possono materialmente stare tutti i turisti che di notte albergano qua e là nell'entroterra e di giorno si affollano a Piazzale Roma e Stazione per poi incanalarsi in massa per andare a San Marco e ritorno.
2018-10-13 12:27:11
Non è che sono raddoppiate, è che le hanno dichiarate
2018-10-14 13:24:41
E il comune non fa niente per invertire la tendenza . Altro che Brugnaro bis. Ci vuole la separazione e fare di Venezia una Città a statuto speciale.