Sabato 29 Settembre 2018, 11:19

Il Comune veneto che regala il certificato di nascita in dialetto (e con gonfalone) ai nuovi nati

Il Comune veneto che regala il certificato di nascita in dialetto (e con gonfalone) ai nuovi nati

di Elisa Giraud

SANTA LUCIA - A Santa Lucia i nuovi nati riceveranno il certificato di nascita veneto, ovvero in lingua veneta e su pergamena appositamente venetizzata. Dopo la decisione dell'amministrazione comunale di donare il gonfalone di San Marco a tutti i nuovi nati registrati alla propria anagrafe, ora il sindaco Riccardo Szumski ha deciso che insieme alla bandiera consegnerà il certificato di nascita in veneto.



Anche tale singolare attestato, che non avrà ovviamente valore legale, fa parte dell'iniziativa denominata Nasest in Veneto, Nato in Veneto che, ha spiegato Szumski ha lo scopo di valorizzare sin da subito la particolarità del luogo di nascita, storicamente millenario, intessuto di valori morali, paesaggistici, storici e culturali, oltretutto caratterizzato da una propria lingua che lo rendono unico nel panorama mondiale e di cui bisogna sempre essere orgogliosi. I costi di realizzazione di
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il Comune veneto che regala il certificato di nascita in dialetto (e con gonfalone) ai nuovi nati
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2018-09-29 16:42:25
A Favaro Veneto si dice "nato"
2018-09-29 16:43:19
Esempio: "nato d'un can"
2018-09-29 13:05:26
Ma vi pare che un Goldoni avrebbe capito cosa vuol dire "nasest"? Questo e' ostrogoto!
2018-10-01 18:47:24
No, sono dialetti diametralmente diversi dal veneziano, tutto lì. È come voler mettere d'accordo cane e gatto…
2018-09-29 12:59:50
poche parole - mi vien da ridere