Turni di 11 ore a 4 euro l'ora nei campi e in cantiere: arrestato caporale

PER APPROFONDIRE: arresti, caporale, romeno, solesino
Turni di 11 ore a 4 euro l'ora nei campi  e in cantiere: arrestato caporale
PADOVA - Lavoratori fatti arrivare in Italia dalla Romania e dell'Albania, sottoposti a turni di 11 ore e pagati 4-5 euro l'ora, senza alcun rispetto delle nome di sicurezza, e talvolta assunti completamente in nero. È quanto scoperto dai militari del comando Carabinieri per la tutela del lavoro, che hanno arrestato tre persone nelle province di Padova, Perugia e Verona, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Firenze.
L'accusa è associazione per delinquere finalizzata alla reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro - cosiddetto caporalato -, aggravato dalla violenza, dalla minaccia e dai maltrattamenti. I lavoratori,  una trentina quelli coinvolti, venivano impiegati in agricoltura e edilizia, soprattutto in Toscana e in Veneto, ma anche all'estero.

Il gip della Procura di Firenze ha ordinato l'arresto in carcere per Gaetano Pasetto, 48 anni di San Bonifacio, il "vero" datore di lavoro degli operai e due caporali alle sue dipendenze,  Mihai Atanasoaei, 45 anni, romeno residente a Dicomano (Firenze), e Neculai Dudau,  63 anni,  romeno abitante a Solesino, nel padovano.

 


Il caporale padovano, stando all'accusa, sfruttava lavoratori romeni e albanesi nelle campagne della bassa in aziende agricole che - almeno per ora - sembra non sapessero dello sfruttamento dei braccianti.
 
L'indagine pone Pasetto a capo di due cooperative, la The New Labor e la Geoservice, che aprivano contratti di servizio con aziende agricole, la prima copriva il Veneto, la seconda la Toscana. I carabinieri hanno fatto accertamenti in fattorie e tenute di Gavorrano (Grosseto), Castellina in Chianti (Siena), Rufina, San Piero a Sieve, Montaione (Firenze), Peschiera del Garda (Verona). Ma intercettazioni telefoniche rivelano spostamentì di operai agricoli in zone della Valpolicella. A seconda dei bisogni, Pasetto inviava manodopera per potature, imbottigliamenti in cantina, mansioni agricole varie. L'indagine è partita dalla morte per infarto a Rufina (Firenze), il 7 novembre 2017, di un romeno impegnato con altri nella raccolta delle olive.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 12 Settembre 2018, 15:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Turni di 11 ore a 4 euro l'ora nei campi e in cantiere: arrestato caporale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-09-12 17:25:18
sembra non sapessero dello sfruttamento dei braccianti.???? ma semo drio schersar? come i faxeva a no saver? dixemoaea tutta i LAVORAVA IN NERO altrimenti i schei i li ciappava tutti in busta paga!!!!!!!!
2018-09-12 15:42:46
Ok per quanto riguarda i caporali: devono andare in galera. Però, scusate, e gli Imprenditori?? questi non ci devono andare in compagnia dei primi citati?????
2018-09-12 15:43:30
almeno quei 4 euro l'ora sono netti, abbino il coraggio i sindacati e imprenditori a dire cosa guadagna all' ora una colf in regola o di una ragazza stagista.
2018-09-12 18:38:57
aahn ... ecco perché ci serve la manodopera straniera. Perché aumenta il guadagno di tutti gli onesti imprenditori e le zucchine costano uguali. Poi i coliformi comunisti ti insegnano che non rubano ... nooo ... il lavoro agli italiani, che non potrebbero certo lavorare a quelle cifre e con quegli orari. E ti dicono anche che ci pagano le pensioni. E dai 4-5€ c'è da togliere quello che devono dare ai caporali ...
2018-09-12 20:55:54
e adesso chi ci pagherà le pensioni?