Martedì 11 Settembre 2018, 23:15

Minori stranieri: l'escamotage per vivere a spese del Comune

Minori stranieri: l'escamotage  per vivere a spese del Comune

di Melody Fusaro

MESTRE - «Un minore non accompagnato su due beffa il sistema di accoglienza di Venezia. Il governo intervenga». A denunciarlo è l’assessore Simone Venturini che si rivolge al Governo per chiedere un intervento urgente sulla gestione degli under 18 che arrivano in Italia senza famiglia.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Minori stranieri: l'escamotage per vivere a spese del Comune
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2018-09-12 16:40:16
l'Italia ormai è la mecca dei furboni, degli scrocconi, dei ladri e dei parassiti e l'italiano ne esce cornuto e mazziato, chi dobbiamo ringraziare di ciò è la fallimentare e disastrosa politica di sinistra ed in parte liberale che ha governato fino ad ora.
2018-09-12 17:12:19
Andatelo a dire all'assessora "all'istruzione" del comune di san Stino di Livenza che ha augurato a Salvini la sedia elettrica. Il PD si svela per quello che è.
2018-09-12 18:53:08
Chi li ha istruiti sono gli stessi che invocano una immigrazione incontrollata e senza fine ! Sono gli stessi che odiani gli italiani !Sono gli stessi che vorrebbero dare le case solo agli stranieri!Ora in italia ci sono 1milione di nuovi arrivati che nei prossimi anni avranno bisogno di una abitazione ;dove le andranno a prendere? Si faranno morire gli anziani anticipatamente per liberare case ? Lo scorso anno a gorizia hanno assegnato 59 abitazioni popolari e di queste 45 sono andate a stranieri !
2018-09-12 17:14:58
L'accoglienza dei minori in Italia e' un vero scandalo. Li accogliamo per finta, per farli scappare. Mi vergogno per quei genitori extracomunitari che mandano allo sbaraglio dei poveri ragazzini che ancora non sanno come e quale e' la vita. Che si vergognino.
2018-09-12 18:17:15
Beh vabbeh...tanto fra poco viene a vedere l'onu come stanno le cose.