Martedì 11 Settembre 2018, 13:20

Chiusure domenicali, a rischio 200 posti

Chiusure domenicali, a rischio 200 posti
PORDENONE - A livello nazionale ormai è conosciuta come la Proposta Di Maio. Banalmente si tratta di una misura - per ora paventata - in grado di rivoluzionare l'impianto della riforma voluta nel 2011 dall'allora premier Mario Monti, che liberalizzò l'apertura nei giorni festivi dei negozi e dei centri commerciali figli della grande distribuzione. Ora il governo giallo-verde vuole fare marcia indietro e impedire almeno il 75 per cento delle aperture festive. Ma che impatto avrebbe l'eventuale approvazione della misura governativa a livello provinciale? Il territorio pordenonese ospita, soprattutto sull'asse della pontebbana, diversi grandi centri commerciali. La stima di Federdistribuzione è relativa proprio agli effetti che provocherebbe la chiusura domenicale coatta, e solo nella Destra Tagliamento sarebbero a rischio almeno duecento posti di lavoro. A livello nazionale si parla invece di 40 mila posizioni in bilico. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Chiusure domenicali, a rischio 200 posti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-09-11 18:45:34
Non è la questione delle domeniche aperte o chiuse ma della turnistica...ci son 52 domeniche all'anno togline 4/6 (se te le aggiungono ai giorni di ferie) poi te le fanno far tutte dentro, una famiglia dove ci son 2 che lavorano un operaio/a di fabbrica, o cmq che lavora soli i giorni feriali difficilmente si fa una giornata con il parter.... sarebbe più logico far decidere quante giornate festive dar a disposizione all'azienda, non esser obbligati a farle, se vogliono tener sempre aperti assumano a chiamata, ci son tanti disoccupati che sarebbero contenti di raccimolar un po di €.-
2018-09-11 18:02:43
fosse per me aprirei anche gli uffici comunali alla domenica, anziché chiudere i supermercati, compreso l'ufficio passaporti che è sempre ingolfato e farei lavorare tutti gli ambulatori negli ospedali 24 su 24 con visite prenotatili anche di notte fonda, perché no? con tutti quei miliardi che costano i macchinari lavorano si e no 4 ore al giorno e per fare una vista devo aspettare 6 mesi
2018-09-11 16:49:38
Le aperture domenicali non hanno portato assunzioni, ora tornare indietro si minacciano licenziamenti... continuano a crederci fessi
2018-09-11 14:47:49
Insomma non siamo mai contenti.
2018-09-12 12:41:41
conosco molte persone che lavorano in negozi aperti anche la domenica e festivi. Con la liberalizzazione non hanno assunto nuove persone hanno solo diminuito la presenza di personale nelle ore meno frequentate per spostarle alla domenica. Quindi è inutile dire che si perderanno posti di lavoro. Se poi guardiamo all'Europa quasi tutti sono chiusi la domenica.