Aperture domenicali, Confcommercio: «Sì alla riduzione, ecco le richieste del Veneto»

Domeniche aperte, Confcommercio  «Sì riduzione, le richieste venete»
​VENEZIA - «Un contenimento del numero di negozi aperti nei giorni festivi, oltre che per quella del personale, rappresenta la via maestra per la tutela del piccolo commercio, che continua a essere un valore anche sociale»  così il presidente di Confcommercio Veneto Massimo Zanon sulle dichiarazioni del ministro dello Sviluppo Economico e vicepremier, Luigi Di Maio, riguardanti lo stop alle aperture festive dei negozi.

“Il Veneto chiedeva 20-24 aperture su 54 festività dell'anno, escludendo dalle aperture le date più importanti del calendario – ricorda ancora Zanon - Credo si possa senz'altro arrivare a una mediazione che possa soddisfare imprese, lavoratori e cittadini, considerato anche i rischi a livello occupazionale, una mediazione che va condivisa a livello territoriale. Va tenuto conto, per inciso, che un giorno di chiusura festiva rappresenta per le imprese un risparmio in termini di costi fissi e di straordinari”.

VOTA IL SONDAGGIO 

“Bisogna a questo proposito trovare un equilibrio distinguendo i centri storici ad alta densità turistica da quelle zone che non hanno una vocazione di questo tipo”, conclude il presidente di Confcommercio Veneto.

Intanto la Lega ha precisato che la riduzione delle aperture domenicali non varrà nelle città turistiche 

Altri servizi sul Gazzettino di domani, 11 settembre 


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 10 Settembre 2018, 16:18






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Aperture domenicali, Confcommercio: «Sì alla riduzione, ecco le richieste del Veneto»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 41 commenti presenti
2018-09-10 18:23:04
Perdita di tempo, come se non ci fosse noente di più pressante su cui intervenire. Hai un negozio? Lo vuoi tenere aperto la domenica? Ok. Lo vuoi tenere chiuso? Bene uguale.
2018-09-10 18:07:11
O tutti o nessuno. Vi immaginate un centro commerciale con negozi aperti e altri chiusi ? E il centro X aperto e quello a 5 km chiuso ? E se in quel week end piove (o nevica) chi fara' meno affari ? E le chiusure alternate o a scelta ? E nelle localita' turistiche o nelle citta' d'arte i turisti si godono le vetrine chiuse ? Si decidera' dove e quando fare un WE in base alle aperture dei negozi ? ridicoli
2018-09-10 20:58:23
Poche idee, confuse e continui dietrofront, minuetti, giravolte… Intanto nessuno abolisce le Regioni, senza SE e sim MA. Il debito pubblico continua a salire realmente e chi ci rimette è davvero il Paese intero.
2018-09-10 20:05:38
.. comprati una stufa a pellet e un condizionatore.. o vai al bocciodromo x trovare compagnia.. ma nn venirmi a dire che i centri comm devono stare aperti perche le famiglie nn sanno dove andare la domenica!! Ragioni da vecchio.. e nn poteva essere altrimenti!!
2018-09-10 20:25:01
In italia sarà un dramma: famiglie con pargoli nn sanno dove andranno a fare le passeggiate e poi stare in coda x trovare parcheggio!!