Venerdì 7 Settembre 2018, 21:20

Calvario dopo il ritocco al seno: ora i medici sono nei guai

PER APPROFONDIRE: mastoplastica, operazione, seno, tribunale
Calvario di una donna dopo l'operazione al seno

di Olivia Bonetti

PIEVE DI CADORE - Avrebbero sottovalutato l’infezione incorsa dopo la riduzione chirurgica del seno e per la paziente iniziò un calvario con 8 mesi di sofferenze. È per questo che i due medici dell’Unità operativa di Chirurgia dell’ospedale di Pieve di Cadore, che eseguirono l’intervento e seguirono la donna nelle visite di controllo, sono finiti alla sbarra. Si tratta di Stefano Valletta, 60enne nato a Belluno e il coetaneo collega Sebastiano Muccio, originario di Catania e sono chiamati a...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Calvario dopo il ritocco al seno: ora i medici sono nei guai
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 8 commenti presenti
2018-09-09 11:45:15
un seno troppo grande può dare problemi di postura e creare più danni per la donna che attrazione...l'interesse per una donna dipende oltre al fisico anche dalla testa..
2018-09-08 09:34:27
Togliamo la sanità alle Regioni, ma sopratutto aboliamole tutto. Il debito pubblico mostruoso che hanno prodotto in questi 48 anni e che continuano a produrre, ha portato il Paese in queste condizioni di miseria
2018-09-08 07:47:39
Ma, con tutto il rispetto per i chirurghi, per una riduzione al seno,interbento solo aparentemente semplice, bisogna proprio andare all'ospedale di Pieve di Cadore?