Venerdì 31 Agosto 2018, 10:52

Famiglia sterminata, parla il cognato: «Io sono pulito, torno in Veneto»

Rasim Findo

di Marco Agrusti

CORDIGNANO - Rasim Findo ha rotto il silenzio. Il suo nome era rimbalzato sui media macedoni come possibile sospettato del triplice omicidio che ha posto fine alla vita di Amit Pocesta, della moglie Nazmie e della figlia 14enne Anila. Il cognato di Amit Pocesta ha parlato per chiarire la sua posizione e smentire le notizie circolate nelle primissime fasi dell'indagine. Ha confermato di essere stato ascoltato dalla polizia macedone, ma anche di essere stato già rilasciato. Residente a Cordignano, Rasim Findo è stato contattato telefonicamente a Debar, in Macedonia.



«Non è vero nulla di quello che è stato detto - ha precisato Findo - Sono stato ascoltato dalla polizia ma non sono in fuga. Sono a casa con mia figlia e nei prossimi giorni tornerò in Italia. Una volta terminato il colloquio con la polizia, sono stato rilasciato». Poi è tornato su quello che i media ipotizzano possa essere il
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Famiglia sterminata, parla il cognato: «Io sono pulito, torno in Veneto»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 8 commenti presenti
2018-08-31 12:59:18
Tornera'in itaGlia...mal che vada...meglio qui che la'...
2018-08-31 12:48:58
Rimani pure dove sei ed hai tutta la mia solidarieta?!
2018-08-31 11:29:24
torni in Veneto? No grazie, Rasim... soltanto per il nome non dovresti esserci mai arrivato.