Mercoledì 29 Agosto 2018, 10:34

Troppi turisti nei bus, porte chiuse: i pendolari restano a terra

PER APPROFONDIRE: bus, mestre, pendolari, turisti, venezia
Troppi turisti nei bus, porte chiuse: i pendolari restano a terra
MESTRE - Salire in autobus in via della Libertà per raggiungere Mestre è diventato un bel problema. Perché i mezzi che da piazzale Roma tornano in terraferma partono praticamente già pieni da Venezia e quando arrivano all'altezza del Vega e della Fincantieri spesso e volentieri non riescono neppure ad aprire le porte. La fascia oraria più critica è quella che va dalle 17 alle 19, quando i pendolari che lavorano in centro storico riprendono la via di casa e si trovano a sovrapporsi da un lato ai turisti che rientrano, dall'altro, e soprattutto, ai tanti operai che lavorano alla Fincantieri e che alla fine del turno si riversano alle fermate. L'abbiamo testato in diretta, viaggiando
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Troppi turisti nei bus, porte chiuse: i pendolari restano a terra
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2018-08-29 11:00:39
Votato bigio?a piedi!
2018-08-29 11:43:45
HAHAHAHAHAHA!!! avete voluto il Comune unico? avete voluto Brugnaro? e allora prima i turisti! HAHAHAHAHAHA!!!...
2018-08-29 11:06:26
De bei controllori che sbattano giù i portoghesi e vedi quanti posti si liberano !!!!
2018-08-29 10:48:41
Sarebbe interessante, ma in Italia è spesso un dogma, conoscere chi è responsabile per il traffico passeggeri dei mezzi ACTV. Non è un mistero che d'estate ci sono più turisti e che quindi bisogna movimentare più mezzi e aspettare per godere: costruiamo qualche altro megaostello in terraferma senza pianificare al solito un bel niente e sarà il caos completo. Bella nazione: si lasciano marcire i problemi e quindi ponti e viadotti crollano, treni si scontrano e con gli abbonamenti ai mezzi pubblici ci si può pulire il deretano.
2018-08-29 10:59:17
per fortuna non lavoro più a Venezia ma quando che era i trasporti erano e sono un incubo, dall'incertezza di arrivare per sempre possibile blocco ponte/tram ai bus sempre pieni andata e ritorno come la linea 24h che andrebbe almeno raddoppiata visto che porta all'ospedale dell'Angelo direttamente da Venezia.