Schianto in moto sulla A22: morto il direttore marketing dell'Arena

Corrado Ferraro
VERONA - Il direttore commerciale e marketing della Fondazione Arena di Verona, Corrado Ferraro, è morto in un incidente stradale avvenuto questa notte sull'Autostrada del Brennero A22. Ferraro, che aveva compiuto 56 anni lo scorso 23 luglio, per cause in corso di ricostruzione da parte della Polizia Stradale, alla guida della sua moto si è scontrato con un'auto, riportando ferite gravissime. Trasportato in fin di vita all'ospedale di Borgo Trento, è morto nella nottata.

L'uomo che stanotte ha tamponato la moto di Ferraro era ubriaco: è un 35enne di Rovereto (Trento), che è stato arrestato con l'accusa di omicidio stradale aggravato, e attualmente si trova rinchiuso nel carcere veronese di Montorio. Il dirigente della Polizia stradale di Verona, Girolamo Lacquaniti, in una conferenza stampa ha spiegato che l'automobilista è stato sottoposto per due volte all'alcoltest, risultando positivo all'etilometro nelle due prove con valori di 1,42 e 1,47 grammi per litro. L'indagato ha tamponato la moto di Ferraro che è rimasta incastrata sotto l'auto: i due mezzi hanno preso fuoco e sono andati completamente distrutti. Sul posto, oltre agli agenti della Polstrada per i rilievi, sono intervenuti i Vigili del fuoco di Verona per domare l'incendio. 

CHI ERA FERRARO
Diplomato in violino al Conservatorio di Verona, laureato in Economia e gestione delle imprese di servizi all'Università di Verona, dopo aver operato come professore d'orchestra in vari teatri e orchestre, Ferraro da molti anni lavorava alla Fondazione Arena, dove aveva ricoperto l'incarico di direttore della biglietteria dal 1993 al 1996, e poi responsabile commerciale e marketing e dal 2002 direttore.



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 30 Luglio 2018, 11:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Schianto in moto sulla A22: morto il direttore marketing dell'Arena
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2018-07-30 13:28:19
Peccato non leggere neanche un accenno sul tasso di alcool con cui guidava chi ha investito il motociclista, che non mi sembra affatto un esercizio così disintelluale.
2018-07-30 13:43:32
L'unico limite della moto è che vi sono troppe automobili in giro.
2018-07-30 19:48:36
Vai tranquillo Hermitage, che se guidando con un tasso alcoolico di 1-47 o più e non ti succede niente, difficilmente troverai qualcuno che ti rimprovera, ma se con quel tasso alcolico tu provochi un incidente, non puoi pretendere di non avere l'aggravante che pesa sul giudizio.
2018-07-31 11:03:39
non si possono fare le leggi ad personam (salvo noti casi...), il limite di 0.5 vale per tutti, come per i neo patentati, i camionisti, ecc. per i quali il limite è 0. Non è che il limite di 50 km/h in città vale solo per me che ho la 500, mentre per mio cugino che ha la Ferrari il limite è di 150 km/h.
2018-07-30 22:24:19
messaggio tipo: la moto correva troppo sicuramente, o tipo, poteva andare in auto vista l'età, sono già stati scritti!?!?