Lunedì 9 Luglio 2018, 18:34

Bastonate al campo scuola, scatta l'inchiesta della Procura

Una pattuglia dei carabinieri in ospedale

di Marina Lucchin-Giancarlo Noviello

PADOVA - La vicenda dei ragazzini presi a bastonate dagli animatori, durante il campo scuola organizzato dalla parrocchia del santuario dell’Arcella, finisce in Procura. Ieri mattina i carabinieri hanno acquisito il referto del pronto soccorso di Camposampiero, dove il dodicenne è stato visitato e dimesso con quattro giorni di prognosi per le contusioni al dorso e alla gamba destra, causate dalle percosse inferte da un animatore con la doga in legno di un letto, come ha dichiarato la mamma del bambino al medico che l’ha preso in cura. I militari, dunque, dopo aver anche sentito la madre del ragazzino e riservandosi di ascoltare pure gli altri genitori dei 34 ragazzi che hanno partecipato al campo scuola, hanno inviato un rapporto dettagliato alla procura di Padova, a quella di Treviso per competenza territoriale, al Tribunale dei minori di Venezia. Il primo atto, di fatto, per l’apertura delle indagini.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bastonate al campo scuola, scatta l'inchiesta della Procura
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 22 commenti presenti
2018-07-10 13:42:09
anche se i ragazzi si sono comportati male, i sorveglianti non dovevano mai e dico mai colpirli a bastonate. il prete che li difende questi specie di educatori dovrebbe vergognarsi.punto e basta. i genitori farebberobene a fare denuncia. ringo alberoni
2018-07-10 13:01:37
Ma perchè non vi tenete i figli a casa e non li mettete sotto ad una campana di vetro? Potrete lasciarli fare tutto ciò che vogliono e dargli tutto ciò che pretendono. Diventeranno sicuramente degli "uomini".
2018-07-10 13:41:19
Bravo, sono d'accordo. Si tratta di genitori che con la scusa del lavoro non hanno voglia di educare e crescere di persona i loro figli.
2018-07-10 12:44:19
Ma perchè non vi tenete i figli a casa e non li mettete sotto ad una campana di vetro? Potrete lasciarli fare tutto ciò che vogliono e dargli tutto ciò che pretendono. Diventeranno sicuramente degli "uomini".
2018-07-10 12:38:33
Darei qualunque cosa per vedere come saranno questi piccoli bulli tra una decina d anni ( e i loro genitori che tento li difendono, e magari saranno a loro volta presi a bastonate da questi futuri adulti arroganti). Penso inoltre che ormai nessun educatore, vista la ferocia mediatica dilagante, osi più alzare le mani, bastonare o quant altro... mi sa di macchinazione ( per non pagare i danni ?)