Lunedì 9 Luglio 2018, 18:34

Bastonate al campo scuola, scatta l'inchiesta della Procura

Una pattuglia dei carabinieri in ospedale

di Marina Lucchin-Giancarlo Noviello

PADOVA - La vicenda dei ragazzini presi a bastonate dagli animatori, durante il campo scuola organizzato dalla parrocchia del santuario dell’Arcella, finisce in Procura. Ieri mattina i carabinieri hanno acquisito il referto del pronto soccorso di Camposampiero, dove il dodicenne è stato visitato e dimesso con quattro giorni di prognosi per le contusioni al dorso e alla gamba destra, causate dalle percosse inferte da un animatore con la doga in legno di un letto, come ha dichiarato la mamma del bambino al medico che l’ha preso in cura. I militari, dunque, dopo aver anche sentito la madre del ragazzino e riservandosi di ascoltare pure gli altri genitori dei 34 ragazzi che hanno partecipato al campo scuola, hanno inviato un rapporto dettagliato alla procura di Padova, a quella di Treviso per competenza territoriale, al Tribunale dei minori di Venezia. Il primo atto, di fatto, per l’apertura delle indagini.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bastonate al campo scuola, scatta l'inchiesta della Procura
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 22 commenti presenti
2018-07-11 15:34:18
poveretti come si dice? "dalla Padella alla Brace" qui "dall'Arcella alla Croce" (visto che era un "Campo [di punizione]" a gest.ione religiosa)
2018-07-10 17:31:21
I colpevoli delle percosse devono proprio essere persone cattive d'animo. Se questi bambini tanto rompevano, potevano o far chiamare i genitori o rispedirli a casa, o riportare tutti quanti a casa...per mettersi a picchiare qualcuno, bisogna essere marci dentro. Io non ho mai alzato le mani su qualcuno in vita mia e credo che nemmeno ci riuscirei, e sono ateo.
2018-07-10 17:31:13
Picchiare per educare deve essere l’ultimo rimedio, se vi leggete qualche libro di Mauro Corona capirete che non è picchiando che si crescerà un bambino bravo ed educato...
2018-07-10 15:59:40
Avvertire i genitori ed in invitarli a venire a riprendere la prole non era meglio?
2018-07-10 14:31:10
Non ci sono scusanti per chi si comporta così ,certo i ragazzini non sono degli adorabili angioletti ,ma niente e nessuno può perpetrare violenze fisiche ,tantomeno da chi è preposto alla loro educazione ...vergogna