Non parla l'italiano, il medico le rifiuta visita e prescrizioni

PER APPROFONDIRE: medico, pordenone, prescrizioni, rifiuto, visita
Non parla l'italiano il medico le rifiuta la visita

di Alberto Comisso

PORDENONE -  «Non parla l’italiano? Non posso visitarla, anche se se sono il suo medico di fiducia e non posso farle le prescrizioni» È straniera, sposata da qualche mese con un italiano ma non parla ancora la nostra lingua, esprimendosi invece correntemente in inglese. E, sebbene sia la lingua più parlata al mondo, le difficoltà a farsi capire non mancano. E questo, a lungo andare, sta diventato un problema serio per lei. Persino se si tratta di farsi prescrivere dal medico di base una semplice impegnativa per degli esami del sangue. Come ha raccontato il marito, un imprenditore nell’ambito della ristorazione. «Mia moglie ha dovuto recarsi da tre professionisti prima di ottenere un’impegnativa. Il motivo? Nessuno capisce e parla l’inglese». In campo anche l'Ordine dei medici che vuole fare chiarezza. 
  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 24 Maggio 2018, 07:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Non parla l'italiano, il medico le rifiuta visita e prescrizioni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 131 commenti presenti
2018-05-24 19:25:09
Oddio, non sarebbe certo obbligato a conoscere lingue straniere. Già è tanto se sa fare il suo lavoro, perché....
2018-05-24 19:16:19
inglese .... lingua extracomunitaria ..... :) impara le lingue e avrai il mondo ai tuoi piedi .... che impari l'italiano ..... e che l medico la visiti per quello che capisce (noi italiani insegniamo che gesticolando si parla più che con le parole)
2018-05-24 19:00:04
A parte che un medico dovrebbe conoscere l'inglese...non siamo al tempo di Marco Cacco. Oggi ci sono un'infinità di app per smartphone che traducono anche lo swaili, per iscritto e in voce, o un cartello stradale con scritte in greco o in arabo. Ma di che stiamo parlando?
2018-05-24 20:19:00
Giusto. Ma la comunicazione con il paziente NON E' semplice. Se ENTRAMBI (medico e paziente) parlano PERFETTAMENTE (sfumature comprese ...) una lingua comune, tutto va bene. Ma in campo medico un errore di "comprensione" puo' avere esiti letali. Nel caso specifico il primo "mediatore" era il marito. Dove era ?
2018-05-24 18:47:17
Chissa' se questo medico di fiducia (??) ha anche rinunciato alla quota (capitaria) che l'ASL (noi contribuenti) COMUNQUE gli paga per ogni assistito che non conosce la lingua italiana.