Nella spiaggia di Scarpa via le foto del duce ma c'è il saluto romano

Nella spiaggia di Scarpa via le foto del duce ma c'è il saluto romano /Ft Gianni è ancora il gestore

di Marco Biolcati

SOTTOMARINA - L'estate scorsa aveva attirato l'attenzione di tutt'Italia con la sua spiaggia fascista ed era stato costretto a rimuovere le immagini di Mussolini, finendo sotto inchiesta per apologia ma guadagnandosi anche la solidarietà di politici come Matteo Salvini, che venne a trovarlo a Sottomarina. Poi, ad accuse archiviate, aveva annunciato di non voler più gestire lo stabilimento. Ora la nuova sorpresa: Gianni Scarpa ha cambiato idea, non se ne va e gestirà anche quest'anno la spiaggia di Playa Punta Canna. Con qualche immagine del Duce in meno e al suo posto una foto dello stesso Scarpa mentre fa il saluto romano. Tanto per ribadire il concetto di fondo.


 
 


«E poi la Cassazione ha stabilito che non è reato», precisa al Gazzettino il gestore più discusso dell'estate 2017, per prevenire le polemiche. E Scarpa, anche quest'estate, ricomincia da dove aveva lasciato, cioè da ordine, disciplina e pulizia. Anche se qualche cartello è sparito, come quello che suggeriva l'uso dei manganelli per chi non si comporta bene. «Io riparto da questo perché questo vuole la mia clientela. Vuole ordine, pulizia, non essere disturbata da venditori abusivi. Io non sono razzista. Il mio attore preferito è Morgan Freeman, ma se uno è irregolare e vende merce falsa perché dovrei farlo entrare a disturbare la mia clientela?».

QUELLA VOLTA CHE SCARPA DISSE «IO SONO FASCISTA»
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 6 Maggio 2018, 10:06






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Nella spiaggia di Scarpa via le foto del duce ma c'è il saluto romano
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 27 commenti presenti
2018-05-07 14:12:19
Il fascismo era fatto in gran parte di figurine ridicole come Scarpa e con quelle avrebbero perso la guerra anche i nazisti ...
2018-05-06 18:59:37
Gli ultimi patetici rigurgiti di una destra ormai morta e sepolta e ricordata malinconicamente da qualche sfigato...hahahahahaahahahahaha....poca roba, nulla di cui preoccuparsi.....hahahahahaa...ciao enrico..ciao.
2018-05-06 17:14:37
Allora il non voglio vedere mai più una bandiera rossa con la falce e martello ! Si proprio quelle che non mancano mai nelle varie manifestazioni di piazza contro ogni cosa ! Ecco : toglietele di mezzo perché offendono la memoria di mio nonno caduto sotto i colpi dei russi durante la 2^ guerra mondiale!! Mio nonno come tanti altri !
2018-05-06 19:18:25
70 milioni vittime della falce-martello, di cui 60 milioni di cinesi ammazzati da Mao. Ripeto le parole di Beppe Fenolio: "I fascisti si dividono in due categorie, fascisti ed anti-fascisti."
2018-05-07 11:36:38
Ripete cosa , visto che Fenoglio mai espresse queste parole? Si trattava di Mino Maccari . Fenoglio e' quello che ha scritto "Il partigiano Johnny " e anche "Una questione privata" (ultimo film dei fratelli Taviani).